Gli iPad Pro con M1 stanno arrivando insieme ad un iPad mini più grande e moderno

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Luca Rosano, Roberto Vigna, Matteo Quadri, Marco Magherini, Giuseppe Pintore, Paola Bellini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Mark Gurman ha parlato. Anzi, ha scritto uno dei suoi tradizionali articoli con anticipazioni sulle prossime novità in arrivo da Cupertino. Le attenzioni si sono concentrate sul nuovo iPad Pro 2021 che, sostiene, verrà presentato ad aprile. Le novità sono presto dette:

  • Chip più potente, presumibilmente proprio l'Apple M1
  • Porta Thunderbolt / USB 4
  • Fotocamere migliorate
  • Forse schermo mini-LED nel modello più grande

Il riciclo del chip M1 ha senso e permette ad Apple di ottimizzarne ancora di più i costi di produzione piazzandolo in ulteriori device. Apre anche l'interessante possibilità che tutti i modelli partano da 8GB di memoria e 256GB di archiviazione. La porta di connessione diventerebbe in automatico una delle nuove Thunderbolt / USB 4, ma io credo solo "per caso", ovvero come conseguenza del chip M1. Per come si usa un iPad, avere l'una o l'altra dovrebbe essere ininfluente.

Fotocamere migliorate? Le prendiamo, grazie, ma proprio se avanzano. È un update che un po' ci aspettiamo in nuovi modelli ma che quasi mai fa la differenza nella scelta d'acquisto per un iPad.

Infine il mini-LED: forse è davvero giunta l'ora. È da tanto che si parla di questa tecnologia ma ancora non è stata inserita in nessun prodotto di massa, uno con le potenzialità di vendita dell'iPad Pro. Sarebbe di sicuro un upgrade importante, per questo dispiace che possa beneficiarne solo la versione da 12,9".

Gurman ha parlato anche dell'aggiornamento di iPad mini con schermo più grande, sperando che prenda le linee moderne degli ultimi modelli. Potrebbe essere seriamente il mio preferito.

C'è da chiedersi se tutta la potenza di un M1 si possa sfruttare in un tablet. Io credo di sì, ma solo per poche attività allo stato attuale. Ecco perché la mia speranza è che, insieme a questi nuovi iPad, arrivi un aggiornamento di iPadOS degno di nota. Di lui o delle app per la piattaforma. Da anni si attendono quelle professionali di Apple per audio e video e ora ci sono, sono le stesse che usiamo su macOS dato che sono native sui con M1.

Staremo a vedere, ma intanto Apple sembra aver saltato quell'evento del 23 marzo che in molti ci aspettavamo. Gurman punta il dito su aprile e non parla neanche di un vero e proprio evento. Che possa essere solo un aggiornamento con comunicati stampa?

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.