Canon annuncia lo sviluppo di EOS R3 e presenta tre nuovi teleobiettivi RF

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Mattia Facchini, Carlo Scian.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Oggi Canon ha annunciato lo sviluppo della sua futura ammiraglia mirrorless, la EOS R3. Le informazioni attualmente disponibili non scendono esattamente nel dettaglio, ma già l'immagine fa capire molte cose. Si tratta di una fotocamera fullbody, quindi con impugnatura verticale e ampio spazio per le batterie, grande abbastanza da risultare comoda con obiettivi pesanti ma non troppo da essere scomoda. È un po' come avere un battery grip integrato ma con vantaggi su robustezza, resistenza alle intemperie, autonomia, funzionalità ed ottimizzazione di spazi e controlli. È la tipica fotocamera high-end che viene preferita da chi lavora con la fotografia sportiva – e non solo – proprio per queste sue caratteristiche.

Il riferimento più vicino è chiaramente quello della Canon EOS-1D X Mark III, ma la scelta del numero 3 non è casuale. Oltre a lasciare lo spazio per un possibile modello superiore in futuro, omaggia la vecchia EOS 3, analogica da cui eredita una funzione: la messa a fuoco indirizzata dallo sguardo. Al tempo fu un esperimento non proprio riuscito dal punto di vista funzionale, oggi Canon potrebbe essere riuscita a rendere quest'idea ben più concreta e pratica grazie ai progressi tecnologici. Credo comunque che sarà un'opzione in più rispetto ai metodi più tradizionali come il joystick AF o il touchscreen, e spero che arrivi anche qui lo scorrimento touch sul pulsante AF come sulla 1D X, perché è molto comodo per spostamenti rapidi.

Tra le pochissime altre informazioni rese note, è interessante sottolineare che la EOS R3 ha un sensore stacked, tecnologia finora utilizzata solo da Sony per aumentare la velocità di lettura. Si tratta tuttavia di un sensore Canon, dotato del classico ed apprezzato Dual Pixel CMOS AF. La raffica raggiungerà i 30fps con l'otturatore elettronico, con pochissimo rolling shutter grazie al sensore stacked. Non si proferita parola sulle specifiche video, cosa che non stupisce visto il tipo di fotocamera ma anche perché fu un errore puntare tutto lì nella comunicazione di lancio di R5. È facile comunque immaginare che abbia medesime specifiche, compreso 8K, ma con meno problemi di surriscaldamento visto il corpo più grande. Alcuni primi esemplari di pre-produzione della EOS R3 andranno ora in mano agli ambassador del brand, così da affinarne il funzionamento e predisporre tutto per il futuro lancio sul mercato.

Insieme all'annuncio di sviluppo della EOS R3 arrivano anche quello più concreti di tre obiettivi. Il primo è il nuovo Canon RF 100mm F2.8L Macro IS USM, erede moderno dell'apprezzatissimo modello per reflex. Le caratteristiche primarie sono già chiarite nel nome e l'anello rosso è ulteriore conferma di qualità ottica e costruttiva. Ci si aspetta un miglioramento nella risoluzione ma la prima cosa che salta all'occhio è la ghiera che consente di personalizzare la resa dello sfocato. Sono davvero curioso di poterne apprezzare i risultati. L'obiettivo sarà disponibile da luglio ad un prezzo indicativo di $1400.

Compagni perfetti per la nuova EOS R3 sono i due nuovi Canon RF 400mm F2.8L IS USM e RF 600mm F4L IS USM. Lenti senza compromessi dal punto di vista qualitativo e tecnologico, pensate per ottenere scatti di elevata qualità anche a grandi distanze. Sono ovviamente tropicalizzati, presentano slot posteriore per filtri, tutti i selettori fisici del caso oltre che la ghiera frontale tipica del sistema EOS R. Impegnativi fisicamente ma anche per il prezzo, rispettivamente di $12.000 e $13.000 con disponibilità per luglio 2021.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram