Gurman: in sviluppo una Apple TV con altoparlanti e videocamera integrata

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giammarco Russo, Dario Zaini, Gregorio Seidita, Claudio Orler, Roberto Di Lonardo, Massimiliano Zullo, Matteo Del Monte.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

«Oggi presentiamo tre prodotti rivoluzionari. (...) Un iPod; un telefono; un comunicatore Internet. Un iPod, un telefono... L'avete capito? Non sono tre dispositivi separati. È un solo dispositivo.» Con queste parole (qui tradotte per lo scopo, anche se un po' rozzamente per quel che riguarda il "comunicatore Internet"), il 9 gennaio 2007 Steve Jobs introdusse al mondo l'iPhone. A Cupertino non disdegnano accorpare molteplici caratteristiche in un singolo prodotto e quando lo fanno il risultato finale non delude quasi mai le aspettative. Potrebbe avvenire nuovamente fra qualche tempo, anche se per un dispositivo dalle caratteristiche non altrettanto rivoluzionario quanto l'iPhone, ma comunque importante nella strategia di Apple. Un'Apple TV; un HomePod; una iSight... L'avete capito?

A parlarne è Mark Gurman su Bloomberg, in un nuovo appuntamento coi suoi rumor che gran parte delle volte diventano realtà. Stando alle sue fonti, a Cupertino starebbero proprio sviluppando una nuova generazione di Apple TV che incorpora al suo interno almeno un altoparlante, permettendone l'uso come smart speaker, nonché una videocamera utilizzabile per FaceTime ed altre piattaforme. Gurman non entra nei dettagli del dispositivo, limitandosi ad osservare che è ancora in una fase di sviluppo non troppo avanzata e che potrebbe non vedere mai la luce, tuttavia potrebbe rivelarsi una proposta interessante per aumentare sensibilmente le potenzialità nonché l'appetibilità dell'ecosistema Apple TV, per il quale già si attende più o meno a breve un rinnovo del box 4K in vendita da settembre 2017.

Probabile che questo prodotto combinato non andrà appunto a sostituire lo "scatolotto", ma ad affiancarlo come soluzione di fascia alta. Non si può escludere che possa essere a tutti gli effetti una soundbar, sulla scia di analoghi dispositivi che ad una buona qualità sonora aggiungono funzionalità di smart speaker nonché il supporto alle principali app di intrattenimento, rimpiazzando quanto integrato nel televisore (specialmente se smart) che diventerebbe a quel punto poco più di un monitor con sintonizzatore per i canali digitali. La presenza di una videocamera lo porrebbe inoltre in competizione diretta col Portal TV di Facebook, che dispone di caratteristiche simili a quelle descritte, altoparlanti esclusi.

Non è l'unico prodotto in sviluppo descritto da Gurman, tuttavia. C'è spazio anche per HomePod: già qualche settimana fa lo stesso giornalista aveva anticipato i lavori in corso su un modello dotato di schermo, ora snocciola qualche dettaglio in più e la curiosità è molta. Stando a quanto riportato, la struttura dovrebbe ricalcare quella degli ultimi Echo Show 10, con una sezione rotante per lo schermo che segue i movimenti dell'utente, ma... Lo schermo non sarebbe altro che un iPad. Un braccio robotico collegherebbe il tablet alla parte sottostante con l'altoparlante, o gli altoparlanti.

Potrebbe essere un'idea molto furba, dato che l'iPad potrebbe essere staccato in qualsiasi momento per utilizzarlo anche fuori casa, sulla scia del Lenovo Smart Tab che già sfrutta un concetto simile. Dal punto di vista economico non sarebbe una soluzione a buon mercato, va detto, ma questo presenterebbe pure un vantaggio per chi possiede già un iPad dato che dovrebbe solo acquistare lo speaker col supporto rotante. Tutti da risolvere al momento opportuno, semmai arriverà, i dubbi tecnici: sarà compatibile con tutta la gamma iPad? Se sì, in che modo verrà affrontato il dualismo Lightning/USB-C, con modelli che hanno il primo connettore e altri che usano il secondo? Non ci resta che stare a vedere. Guardando più a breve termine, Gurman guarda alla nuova imminente generazione di iPad Pro dotata di Mini-LED per il modello da 12,9", che inizialmente potrebbe essere disponibile a scorte limitate a causa della produzione ridotta di tali schermi, cui si aggiungono le difficoltà che da settimane molti settori stanno affrontando a livello generale nell'approvvigionamento di semiconduttori.

Giovanni "il Razziatore"

Deputy - Ho a che fare con i computer da quando avevo 7 anni. Uso quotidianamente OS X dal 2011, ma non ho abbandonato Windows. Su mobile Android come principale e iOS su iPad. Scrivo su quasi tutto ciò che riguarda la tecnologia.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.