La nuova Olympus presenta la PEN E-P7 e l’obiettivo M.Zuiko 8-25mm

Olympus, ehm pardon OM Digital (la società che ora controlla il marchio) ha annunciato due nuovi prodotti, una fotocamera ed un obiettivo zoom Micro Quattro Terzi. I primi da quando la nuova società ha preso il posto della storica Olympus, anche se saranno quasi sicuramente ancora di quelli progettati dalla vecchia gestione.

Partiamo dalla fotocamera che è la Olympus PEN E-P7, ultimo modello della famiglia PEN particolarmente apprezzata in Giappone anche se non ha avuto tantissimo successo qui in Italia, pur rappresentando uno status per gli appassionati del marchio. Monta un sensore Micro Quattro Terzi da 20MP stabilizzato su 5 assi e coadiuvato dal processore d’immagine TruePic VIII. L’autofocus è derivato dalle fotocamere della serie professionale OM-D e dispone anche di riconoscimento volto/occhio.

La fotocamera ha un display che si ribalta verso il basso, il Wi-Fi e il Bluetooth per la connessione allo smartphone. Ci sono modalità di scatto semplificate e, grazie all’app, è possibile ottenere facilmente scatti come le multi esposizioni e le lunghe esposizioni (dovrebbero essere modalità guidate per principianti). La PEN E-P7 sarà disponibile da metà giugno 2021 nei colori bianco/argento oppure nero/argento a partire da 799€ per il solo corpo oppure 899€ in kit con l’obiettivo compatto 14-42mm f/3.5-5.6.

Il secondo annuncio riguarda l’Olympus M.Zuiko Digital ED 8-25mm f/4 Pro. Nome lunghissimo per questo obiettivo con focale equivalente pari a 16-50mm, davvero versatile perché parte da una focale molto grandangolare e finisce con un normale pur mantenendo un’apertura costante pari a f/4. Lo schema ottico è formato da 16 elementi in 10 gruppi, include una lente DSA (Dual Super Aspherical), una lente a bassa dispersione (ED), una a extra-bassa dispersione, due lenti asferiche a bassa dispersione e una super high refractive (HR).

Olympus dichiara una nitidezza e fedeltà di riproduzione da angolo ad angolo con una significativa riduzione delle aberrazioni cromatiche. L’obiettivo è anche leggermente macro (0,42x con una distanza minima di messa a fuoco di circa 20cm lungo tutta l’escursione focale), supporta un filtro a vite frontale da 72mm, sul corpo è presente un pulsante personalizzabile e la ghiera del fuoco può muoversi avanti e indietro per passare rapidamente a quella manuale. L’obiettivo arriverà sul mercato a luglio e costerà circa 1300€.

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Massimiliano Latella

Guest Editor - Fotografo matrimonialista, suono il Basso e la tecnologia è il mio leitmotiv.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.