I nuovi iPad potrebbero avere display OLED dal 2022

Abbiamo riportato recentemente in un articolo che Apple starebbe valutando la possibilità di lanciare sul mercato degli iPad con display molto più grandi rispetto a ciò che troviamo sui modelli attuali. Secondo il sito coreano The Elec, a partire dal 2022, i tablet dell'azienda di Cupertino avranno inoltre dei pannelli OLED. Una notizia del genere era già emersa a dicembre dello scorso anno, affermando che l’azienda introdurrà un nuovo iPad con display OLED ultrasottile nel 2022 e poi su vasta scala nel 2023.

La stessa fonte affema che il primo tablet avrà uno schermo da 10.86" prodotto da Samsung Display che pare sarà l'unico fornitore. Esiste, però, la possibilità che vengano utilizzate due versioni della tecnologia OLED per il modello del prossimo anno e per i successori.

In particolare, l’iPad OLED 10.86" userà un OLED rigido di tipo TFE (Thin Film Encapsulation), una tecnologia solitamente utilizzata con gli OLED flessibili che sovrappone il materiale organico e quello inorganico alternativamente a strati per proteggere il materiale organico da acqua e ossigeno. Gli OLED rigidi di solito utilizzano substrati in vetro e incapsulamento in vetro.

La fonte continua dicendo che l’iPad (presumibile Air) 2022 utilizzerà anche la tecnologia LTPS. Si tratta della stessa struttura OLED impiegata sugli attuali iPhone. Per i modelli del 2023, invece, l'azienda statunitense potrebbe passare dalla tecnologia LTPS a quella LTPO. Quest'ultima supporta una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e potrebbe debuttare in anticipo sulla prossima serie di iPhone, il cui lancio è previsto entro la fine dell'anno.

Alessio Salome

Junior Editor – 27enne, blogger dal 2014. Scrivo sul Web di tecnologia e motori. Appassionato di marketing (social media e affiliate), di fotoritocco e dell'ottimo cibo. Nel tempo libero fa svolazzare il suo Mavic 2 Pro.

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.