Dubbi su un nuovo iPhone SE 2022 con lo stesso design (del 2017)

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Donatello Mancuso, Vincenzo Rosiello, Vincenzo Rosiello, Paolo Palumbo, Giorgio Zamariola, Matteo Quadri, Alessandro Tognoni, Marco Magherini, Massimo Tofanelli, Enrico Carangi, Paola Bellini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Nel primo evento Apple del neonato 2022 vedrà la luce il prossimo iPhone SE. Il modello, nato come Edizione Speciale, si è inizialmente fatto carico di rispondere alle richieste di chi amava formati tascabili, ma allo stesso tempo ha preso posto nella lineup come il più economico tra gli iPhone – anche se forse dovremmo dire il meno caro. Era il marzo del 2016 e lui si presentava sostanzialmente come il 5s, ovvero con schermo da 4" e Touch ID frontale, però montava il chip A9 che era uscito pochi mesi prima sugli iPhone 6s e 6s Plus con schermo da 4,7" e 5,5".

iphone-se-6s-6splus-2

Dal basso a sinistra: iPhone 6 Plus (2014), iPhone 6s (2015), iPhone SE (2016)

Ben quattro anni dopo è arrivata una seconda versione, ad aprile del 2020. Non era neanche detto che uscisse, perché come Edizione Speciale poteva anche essere un modello solitario. In questo caso la scocca era dell'iPhone 8, mentre l'iPhone 11 ha donato gli organi interni, essendo uscito a settembre del 2019. Quindi l'Apple A13, che equipaggiava modelli che erano già al loro secondo anno con nuovo design e Face ID, si è trovato a funzionare con Touch ID dentro una vecchia scocca, ovviamente ad un prezzo più contenuto.

L'iPhone SE 2 con il suo Touch ID nell'era degli iPhone con Face ID

Le reazioni a questa scelta di design sono state controverse: c'è chi l'ha amato e chi l'ha odiato. Io non ho preso una posizione netta perché non è un prodotto che mi interessa personalmente, ma nella recensione dell'iPhone SE 2020 non ho potuto evitare di menzionare alcune criticità nelle scelte di Apple, dando un giudizio positivo ma non troppo (3,5 stelle su 5). Per alcuni sarà stato l'iPhone perfetto, per altri no, ma cosa dobbiamo aspettarci da un rinnovo nel 2022?

Da sinistra: iPhone SE 2, iPhone Xs, iPhone 11, iPhone 11 Pro

Prima di tutto notiamo che un terzo modello in uscita quest'anno sarebbe in largo anticipo rispetto l'unico precedente, che era durato il doppio. Apple tende ad avere dei cicli di rinnovo tendenzialmente costanti, ma non è una regola. Il punto è che con il secondo iPhone SE è cambiato il target, focalizzandosi maggiormente sulla sua posizione di entry-level per le aziende e mercati emergenti, nonché sull'alternativa di design per quelli che ancora non gradivano il notch e il Face ID. Le vendite sembrano aver dato ragione ad Apple, dunque l'Edizione Speciale oggi ha motivo di essere aggiornata per ritornare appetibile. La domanda è: come?

Personalmente ci vedrei come base l'iPhone XR. È vero che ha già il Face ID, ma aveva ancora lo schermo LCD e il vecchio design con angoli curvi, quindi sarebbe comunque diverso e inferiore rispetto a tutti gli iPhone attuali con OLED. Tuttavia i rumor di inizio anno firmati Mark Gurman suggeriscono qualcosa di diverso. Nella sua ultima newsletter, l'autore suggerisce che Apple avrebbe in programma un rinnovo minore questa volta, una sorta di modello "2s". Stesso design del precedente con nuovi componenti aggiornati, giusto per rimanere al passo coi tempi. Già l'A14 degli iPhone 12 garantirebbe questo risultato, colmando anche alcune lacune come il 5G e l'Ultrawide band (essendo dotato di chip U1). In passato, però, abbiamo visto SE ottenere il chip più aggiornato degli ultimi modelli, dunque le economie di scala potrebbero portare Apple a dotarlo direttamente dell'A15 degli iPhone 13.

What should we expect? Probably a new iPhone SE, at least. It was at the beginning of the Covid-19 pandemic in April 2020 that Apple ushered in the current iPhone SE. With its network speeds capping out at 4G LTE levels and its processor running 2019’s A13 chip speeds, it’s due for an upgrade with 5G and new internals. Look for the design to be about the same as the iPhone 8 era look of the current model, however. – Mark Gurman, Newsletter Power On

Secondo Gurman un'edizione con un rinnovo di design arriverà e potrebbe essere effettivamente simile ad iPhone XR, ma non prima del 2024. Questo confermerebbe la considerazione che quello del 2022 sarà più un modello "2s", inteso come di metà ciclo, mentre l'effettivo salto generazionale sarà ancora tra 4 anni. Se Apple procederà in questa direzione è facile aspettarsi una buona parte di reazioni negative. Già lo sono state per il design del 2020 figurarsi a ritrovarselo ancora nel 2022.

La scelta non dovrebbe intaccare la potenzialità di vendita per aziende e mercati emergenti, ma temo che questa volta sarà più difficile convincere tutti gli altri utenti. Già al tempo del secondo SE si poteva prendere con pochissimo di più un XR – ed io lo avrei preferito, anche se con chip più datato – nel 2022 immaginare a 499€ uno smartphone che ha ancora quell'aspetto vecchio di 5 anni mi lascia un po' basito. Mi vien difficile immagine che la presenza del rassicurante Touch ID possa pesare così tanto nella scelta di un utente, pur con tutti i limiti del Face ID nell'era della mascherine.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram

Commenti controllati Oltre a richiedere rispetto ed educazione, vi ricordiamo che tutti i commenti con un link entrano in coda di moderazione e possono passare diverse ore prima che un admin li attivi. Anche i punti senza uno spazio dopo possono essere considerati link causando lo stesso problema.