Apple Silicon M2 a confronto con Intel i7-1260P e AMD Ryzen 7 6800U

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Walter Ciacci, Antonello Cattide, Alberto Nonnis, Davide Dari, Alessandro Sandrin, Roberto Pinna.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Da quando sono arrivati i primi computer con Apple Silicon M1, le comparazioni con Intel e AMD non sono certo mancate. Nel 2020 non c'era nulla di simile sul mercato, ma con l'arrivo di M2 è normale rimettere tutto in gioco. Sappiamo già che il nuovo SoC di Apple non rappresenta una vera rivoluzione e che le rivali non sono state certo ad aspettare, dunque qual è l'attuale situazione?

Un recente articolo di wccftech ha messo a confronto M2 con processori concorrenti nella medesima fascia, con interessanti risultati relativamente all'Intel Core i7-1260P e il Ryzen 7 6800U.

Partendo da Cinebench R23, il SoC M2 è risultato inferiore all'i7-1260P in single-core, ma ha superato il 6800U di AMD. In multi-core, invece, entrambi i processori concorrenti hanno fatto meglio, anche se il distacco rispetto ad Intel è risultato minimo. Le prestazioni nude e crude sono queste, ma sappiamo che le migliori carte di Apple Silicon si giocano nel campo dell'efficienza energetica.

I processori di Intel e AMD presi in esame hanno un TDP rispettivamente di 28W e 25W, mentre quello di M2 non è reso noto da Apple. Il fatto è che durante i test con Cinebench R23, la richiesta energetica di M2 si è attestata intorno a 23W/24W, mentre il Core i7-1260P è arrivato a 54W (media 34W) e il Ryzen 7 6800U ha registrato un picco di 37" con media di 29W.

Fin qui direi che si possono trarre alcune considerazioni interessanti:

  1. la concorrenza sta lentamente migliorando in termini di prestazioni e consumi
  2. per trovare delle CPU superiori ad M2 in famiglia Intel e AMD si devono considerare le loro migliori offerte per il mobile, mentre M2 è la base la gamma
  3. Apple Silicon si conferma essere il più interessante in termini di efficienza energetica e per la coerenza di prestazioni con alimentazione a batteria

Ovviamente Cinebench R23 non ci dice tutto, è solo un test, ma anche su Handbrake le cose sono andate più o meno nello stesso modo, così come su Blender, Matlab, ecc... M2 a volte è superiore, in molti casi è inferiore a questi rivali, ma non quando si tratta di consumi.

Dove M2 presenta una netta superiorità è in Premiere Pro – presumibilmente anche in altri software di montaggio video – sia per via delle codifiche hardware che della componente grafica inclusa nel SoC. Anche il Ryzen 7 6800U dispone di iGPU, ma un test di HardwareUnboxed con il benchmark di Shadow of Tomb Raider lo vede inferiore ad M2.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione, seguimi su Instagram