Matter è maturo: la domotica del futuro è pronta

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Giovanni Pepe, Luca Menghini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

L'arrivo della nuova tecnologia Thread e dello standard Matter è destinato a rivoluzionare la domotica, fornendo un forte incremento di visibilità e domanda dopo quello ottenuto grazie alla diffusione degli assistenti virtuali. In un precedente articolo ve ne ho parlato nel dettaglio, sottolineando i grandi vantaggi che ne deriveranno per gli utenti, ma ho sempre parlato al futuro seppure qualche prodotto esistesse già.

I principali player che fanno parte della CSA (Connectivity Standards Alliance) hanno già rivelato i loro programmi per il futuro e l'ambizioso progetto Matter è finalmente arrivato alla sua prima release ufficiale. Sappiamo che Apple è piuttosto restia a fare sperimentazione su tecnologie non ancora mature, ma da questo momento la tecnologia non è più in draft e può essere messa all'opera. Molti prodotti, tra le altre cose, potranno supportarla tramite aggiornamenti del firmware.

Matter non è infatti legato ad una singola tecnologia hardware ma è piuttosto un linguaggio e, come tale, potrà essere utilizzato per far dialogare dispositivi diversi tra loro in ambienti comuni. L'obiettivo è quello di superare le attuali barriere per fare interoperare tutta la domotica in modo semplice e le premesse perché ciò accada ci sono tutte.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione.