Fujifilm presenta la nuova X-T5 e l'obiettivo XF30mm F2.8 Macro

A poca distanza dall'arrivo della X-H2, Fujifilm annuncia oggi l'erede della X-T4 apportando alcune modifiche che ne accentuano lo stile e le finalità, rimettendo al centro la fotografia. La Fujifilm X-T5 mantiene lo stile classico delle precedenti, con un design elegante e ghiere analogiche per ISO, tempi e compensazione di esposizione (quest'ultima più grande che in passato).

Il sensore è il medesimo X-Trans CMOS da 40,2 MP della X-H2, con stabilizzazione a 5 assi da 7 stop e processore d'immagine X-Processor 5. La sensibilità ISO standard in foto è di 125-12800, che si può estendere a 64-51200, mentre in video il massimo è di 25600.

Lo scatto continuo è di 20fps con otturatore elettronico, scende a 15fps con quello meccanico, e la velocità massima è di ben 1/180000 di secondo. Supporta varie modalità bracketing per esposizione, bilanciamento del bianco, ecc.. così come il Pixel-Shift Multi Shot per immagini di elevatissima risoluzione.

La messa a fuoco ibrida lavora fino a -4 EV e supporta il tracking continuo per persone, con rilevamento volto/occhi, e per animali, uccelli, automobili, motocicli, biciclette, aerei, treni.

Il mirino OLED da 0,5" ha 3,69 milioni di punti con ingrandimento 0,8x e lo schermo 3" da 1,84 milioni di punti  perde l'attacco laterale della X-T4, amato principalmente dai videografi, per ritornare sul sistema a doppia inclinazione della X-T3, solitamente preferito dai fotografi.

Questa scelta potrà non mettere d'accordo tutti, ma certamente crea una maggiore organicità dell'offerta, attribuendo maggior significato alla linea X-H per chi è più interessato ad un prodotto ibrido con spiccata vocazione per il video.

Ciò non significa che la X-T5 non abbia ottime potenzialità anche da questo punto di vista dal momento che la registrazione video arriva al 6.2K @ 30fps, con bitrate fin0 a 360Mbps e e modalità colore 4:2:2 10 bit. Oppure in 4K con oversampling dal 6,2K per ottenere video di qualità altissima. La camera supporta le famose simulazioni pellicola di Fujifilm ed anche la registrazione in F-Log/F-Log2.

Via HDMI è anche possibile registrare in Apple ProRes RAW a 12 bit 6,2K fino a 30fps se collegata ad un recorder ATOMOS, oppure in Blackmagic RAW utilizzando il Blackmagic Design Video Assist 12G.

La Fujifilm X-T5 arriverà sul mercato nella seconda metà di novembre con un prezzo solo corpo di 2039€. Disponibile anche nel kit con XF18-55mm a 2449€ e con XF16-80mm a 2549€.

Nella giornata di oggi viene anche annunciato il nuovo Fujinon XF30mmF2.8 R LM WR Macro, un obiettivo a focale fissa standard di 30mm (equivalente a 46mm nel formato pellicola 35mm). Rispetto agli obiettivi simili, XF30mmF2.8 ha una distanza minima di messa a fuoco molto ridotta e prestazioni macro notevolmente migliorate, con un rapporto di ingrandimento 1:1. È resistente alla polvere e agli agenti atmosferici, in grado di funzionare a basse temperature per un'avanzata praticità d'uso. Il suo prezzo al pubblico è di 729€ e la disponibilità è prevista sempre per la seconda metà di novembre.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione.