Arriva HomePod di seconda generazione con Matter e altre migliorie

Leggi questo articolo grazie alle donazioni di Donatello Mancuso, Lorenzo Rossini.
♥ Partecipa anche tu alle donazioni: sostieni SaggiaMente, sostieni le tue passioni!

Apple ha appena annunciato lo smart speaker HomePod di seconda generazione che si può già ordinare da adesso negli Apple Store al prezzo di 350€ e sarà disponibile dal 3 febbraio. Il design ha subito piccoli miglioramenti, come la superficie touch retroilluminata che ora arriva fino ai bordi. Oltre al bianco è stato realizzato un nuovo colore mezzanotte, sempre in tessuto intrecciato e senza cuciture, ed include un cavo in tinta.

Lo schema audio prevedere un woofer ad alta escursione, un microfono interno per l'equalizzazione automatica dei bassi, e un array di 5 tweeter con beamforming per adattarsi ad ogni ambiente. Il tutto gestito dalla tecnologia di rilevamento della stanza, che si accorge se ad esempio lo speaker è appoggiato ad una parete oppure no.

Grazie ad AirPlay sarà possibile integrare più HomePod (anche mini) in un impianto audio wireless multiroom, oppure creare un abbinamento tra due HomePod dello stesso tipo per riprodurre l'audio separando il canale sinistro e quello destro, sia per l'ascolto musicale che in combinata con una Apple TV. Inoltre, il nuovo supporto eARC consentirà di usare gli stessi speaker anche per tutto il resto dei contenuti riprodotti sul televisore a cui si collega la Apple TV 4K.

Grazie al chip Ultra Wideband la connessione di prossimità con un iPhone consentirà di prendere o ricevere la riproduzione dall'HomePod (oltre che di rilevarlo). Interessante anche la nuova funzionalità di riconoscimento suoni, che permetterà di rilevare eventuali allarmi in casa (come quelli per allerta fumo o monossido di carbonio) inviando una notifica all'iPhone dell'utente. In aggiunta a questo, ora l'HomePod include un sensore di temperatura e umidità integrato, offrendo quindi analisi dell'ambiente in cui è collocato.

Nella seconda generazione di HomePod, arriva anche la compatibilità con lo standard Matter (Thread) per la domotica, rendendo possibile l'abbinamento diretto di moltissimi dispositivi che condividono questa tecnologia wireless destinata a diventare il prossimo punto di riferimento assoluto (almeno per il settore consumer).

Da notare che al momento è salito anche il prezzo di HomePod mini a 109€ e che ora anche in questo è indicata la presenza del sensore di temperatura e umidità.

Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione.