Canon ha annunciato lo sviluppo dell’ammiraglia EOS R1

Canon annuncia oggi lo sviluppo della EOS R1, la prossima ammiraglia del sistema mirrorless full-frame EOS R. La realizzazione è in fase avanzata e il rilascio è previsto per il 2024, infatti la nuova fotocamera è già sottoposta a prove sul campo. Ad oggi non sappiamo molto delle sue caratteristiche, ma i pochi dettagli che ci hanno fornito sono interessanti.

L’obiettivo della R1 è chiaro: prendere tutti i punti di forza dei modelli fin qui presentati ed elevarli ad un nuovo livello. La promessa è quella di migliorare in modo significativo le prestazioni sia fotografiche che video anche rispetto ad R3, proponendosi come la scelta definitiva per chi si occupa di fotografia sportiva, cronaca, produzione video e tanto altro.

Tra i pochi dettagli interessanti che conosciamo c’è senza dubbio il nuovo processore DIGIC Accelerator, che sarà unito al preesistente DIGIC X, andando ad aumentare la velocità di elaborazione dati e molte altre funzioni, tra cui l’AF.

Anche il sensore CMOS è del tutto nuovo e per la messa a fuoco ci sarà un forte intervento della tecnologia deep learning, che aumenterà la precisione del riconoscimento in modo particolarmente evidente. Un esempio di questo lo si ritrova nella nuova funzione AF “Priorità azione”, che riconosce immediatamente il soggetto primario (magari il giocatore che dà un calcio al pallone) e lo segue continuamente anche se altri soggetti vi si sovrappongono temporaneamente.

Tra gli altri aspetti interessanti va citata la nuova funzione di riduzione del rumore avanzata, la stessa che precedentemente era disponibile solo nel software Digital Photo Professional e che sarà integrata nella R1. Soluzione molto utile per chi lavora spesso in velocità e ha bisogno di file JPG già elaborati al meglio delle possibilità.

Ovviamente questi sono solo alcuni indizi, briciole di pane che ci fanno intravedere la meta e sentire il profumo della novità in arrivo. Speriamo di avere presto ulteriori dettagli succulenti e, magari, di poter provare la fotocamera sul campo…

Alcuni link presenti nell'articolo possono presentare codici di affiliazione con i partner sponsorizzati.
Maurizio Natali

Titolare e caporedattore di SaggiaMente, è "in rete" da quando ancora non c'era, con un BBS nell'era dei dinosauri informatici. Nel 2009 ha creato questo sito nel tempo libero, ma ora richiede più tempo di quanto ne abbia da offrire. Profondo sostenitore delle giornate di 36 ore, influencer di sé stesso e guru nella pausa pranzo, da anni si abbronza solo con la luce del monitor. Fotografo e videografo per lavoro e passione.