Un paio di giorni fa un utente del Blog che usava Windows in Boot Camp ha deciso di rimuoverlo. Purtroppo l'operazione non è stato semplice come previsto, infatti mi ha inviato una email di aiuto citando il seguente problema:

apro assistente BootCamp clicco su rimuovi partizione BootCamp e subito dopo mi appare una schermata lucida dove in multilingua mi dice di tenere premuto il pulsante dell'accensione e riavviare...mi è accaduto 3 volte di seguito e continua a succedere

La schermata a cui si riferisce si chiama Kernel Panic e molti utenti Mac non ne hanno mai vista una in tutta la loro vita. In pratica si tratta di un errore irreversibile, come le famose schermate blu di Windows, che appare più o meno così:

ecco come appare un kernel panic

Come si evince dalla grafica, se vedete una immagine simile, l'unica possibilità che avete è spegnere il computer tenendo premuto il pulsante di accensione.

Il problema dell'utente era però che tutte le volte che tentava la rimozione della partizione Windows tramite Assistente Boot Camp riceveva in cambio un bel Kernel Panic.

Fortunatamente ero a conoscenza del problema, che deriva da una eccessiva frammentazione del volume. Per risolverlo si possono seguire due strade differenti.

Soluzione veloce: iDefrag (costo 25,80€)
Per risolvere in poco tempo e senza troppi sbattimenti, bisogna mettere mano al portafogli ed acquistare iDefrag. Il software di Coriolis System costa 25,80€ e permette di eseguire deframmentazione ed ottimizzazione degli hard disk. Una volta avviato si sceglie il volume su cui eseguirlo e si attende il termine dell'operazione. Chiaramente se lo volete eseguire sul drive di avvio del Mac, sarà necessario creare un CD di boot con l'utility inclusa Coriolis CDMaker. Tuttavia è disponibile anche la modalità Quick, che può essere eseguita anche sullo stesso volume di avvio, ma che effettua una deframmentazione parziale e che quindi potrebbe anche non essere immediatamente risolutiva.

iDefrag deframmenta il volume e risolve i problemi di Boot Camp in Kernel Panic

L'operazione può richiedere anche alcune ore, a seconda della dimensione del disco e dello stato di deframmentazione. Al termine però potrete rimuovere la partizione Windows con Assistente Boot Camp senza incorrere nel Kernel Panic.

Soluzione lenta: Carbon Copy Cloner (free)
Esiste una soluzione per risolvere il problema senza acquistare iDefrag? La risposta è si, anche se richiede almeno il doppio del tempo, un hard disk libero di uguale o maggiore dimensione di quello interno e tanta pazienza.

Scaricate il software Carbon Copy Cloner (già consigliato nelle migliori utiliy freeware parte 1) ed installatelo. A questo punto collegate il drive esterno ed eseguite la clonazione del volume interno del Mac. Una volta completata l'operazione, riavviate tenendo premuto alt e selezionando come drive di boot quello sull'unità esterna e rieseguite da qui CCC facendo nuovamente la clonazione invertendo sorgente e destinazione.

A questo punto riavviate normalmente dal disco interno e potrete rimuovere Windows senza Kernel Panic.

Ciao Maurizio. Allora ho fatto come mi hai detto ed ho eliminato la partizione di bootcamp senza che il mac sia andato in Kernel Panic! Tutto ok! Grazie!