html5 vs flashProprio ieri vi parlavo del fatto che Apple sta tentando in tutti i modi di far capire ai suoi potenziali utenti che Flash è male e che le nuove tecnologie (HTML5, CSS3 e JavaScript) lo soppianteranno. Per la verità sono in molti a non credere a fondo — o per nulla — a questa affermazione. Compreso il qui presente: seppur consapevole (da web designer) della potenzialità di questi strumenti che saranno gli standard del futuro, non posso non ammettere che Flash ha ancora qualche carta da giocare in merito alla flessibilità, potenza e semplicità con cui permette di realizzare tutto. Anche giochi.

Nel tempo ho visto qualche sperimentale esempio di videogame realizzato con il solo ausilio degli standard su citati, con dei risultati eclatanti dal punto di vista della "novità", ma deludenti se paragonati in senso assoluto a quelli ottenibili con la tecnologia di Adobe (e in molto meno tempo, aggiungo).

Perciò quello che sto' per farvi vedere ha stupito me perlomeno quanto stupirà voi.

È stato infatti realizzato un porting del famoso first-person-shooter Quake II senza l'ausilio di Flash. Solo con le tecnologie fornite da alcuni dei migliori browser in circolazione: Safari e Chrome. Per chi volesse maggiori informazioni c'è la pagina di Google Code del progetto quake2-gwt-port. Per tutti gli altri invece basta uno sguardo a questo incredibile video in game (e ricordate è tutto HTML5):