Dopo il jailbreak, ieri ho installato sulla Apple TV 2G anche Plex, NitoTV ed una modifica per vedere le previsioni meteo in background. La procedura non è molto complicata, ma per il momento non mi impegno nel descrivervela perché la sconsiglio. Nito è lentissimo e pieno di bug, Plex permette giusto la riproduzione (senza neanche il seek), ma denota una qualità piuttosto scadente e la storia delle previsioni meteo rovina la grafica della piccolina. Insomma siamo ancora molto lontani da qualcosa di semplice e funzionale come potrebbe essere il futuro aTV Flash.

C'è però da sottolineare che avendo contenuti compatibili con iTunes le possibilità di condivisione tra Mac, iDevice ed Apple TV sono veramente eccellenti. Per cui per chi è deciso ad utilizzare prodotti Apple inizia ad essere sempre più consigliabile adattare la propria libreria pregressa, invece che tentare di piegare lo strumento per fare cose differenti. QuickTime ad esempio, permette di salvare qualsiasi file che riesce a riprodurre in un contenitore per iTunes. In pratica ci da un file di piccole dimensioni che possiamo mettere in libreria e che fa riferimento direttamente al file originario. Per cui lo si rende compatibile con iTunes senza ricodifica. L'operazione su centinaia di file è chiaramente un suicidio...

Andrea Musso, che ringrazio, mi ha segnalato via email il freeware movie2itunes che esegue tali operazioni in modo automatico.

m2i-startup

Funziona come un classico droplet che riceve file o intere cartelle e permette di definire i settaggi da eseguire in batch, rendendolo l'operazione molto più veloce.

m2i-tv

Lo devo ancora provare, ma Andrea mi dice di aver convertito tutta una stagione di un serial in un attimo e senza sforzo. Ricordo anche che parlando di Apple TV 1G avevamo spiegato come sfruttare al meglio iTunes nelle seconda parte di questo articolo.

m2i-options

[AGGIORNAMENTO] I file ottenuti con un semplice media link senza ricodifica, vengono letti su iTunes ma non tramite condivisione sulle Apple TV.