Più recente: guida all'installazione di aTV Flash (black) su Apple TV 2G

Da qualche giorno sul blog non parlo di Apple TV 2G, ma continuo a ricevere alcune richieste che mi hanno portato a scrivere il seguente post. Vediamo dunque di fare il punto delle situazione con le informazioni in mio possesso, sperando di fare un po' di chiarezza. Anche se vi preannuncio che da più di una settimana ho smesso di combatterci in attesa di futuri aggiornamenti.

Quando ho comprato la Apple TV 2G grazie ad un utente del Blog recatosi a Nizza (che ringrazio sempre), ancora in Italia non era in distribuzione e non si sapeva se sarebbe arrivata. A quei tempi, così come anche nei primi giorni della vendita nel nostro paese, il firmware era alla versione iOS4.1.

Dopo qualche settimana è arrivato il jailbreak funzionante ed ho illustrato la procedura per eseguirlo. Tuttavia a seguito di questo non si poteva fare un granché. Ho provato tutti gli hack interessanti a disposizione: nitoTV, Plex e quello delle previsioni meteo sul background (una boiata pazzesca..). Non ho illustrato la procedura sul blog semplicemente perché, come detto più volte, era tutto fondamentalmente inutile. Tutte le applicazioni testate erano piuttosto rudimentali e anche Plex, che ha subito numerosi aggiornamenti, continua ad essere oggi poco fruibile per una serie di limitazioni già illustrate. Tutti in attesa di aTV Flash (black) dunque...

Mentre i lavori di firecore proseguivano, Apple ha rilasciato un aggiornamento del firmware, portando la versione di iOS4.2.1 (anche se si continua a leggere 4.1 cliccando due volte nelle informazioni si può notare la corretta numerazione). Dal momento che con il jailbreak non si andava da nessuna parte e che invece il 4.2.1 introduceva l'importante funzionalità AirPlay per il video, abbiamo un po' tutti eseguito l'upgrade.

Poi finalmente arriva la versione beta di aTV Flash (black), che l'amico in Firecore mi invia prontamente via email. Ed ecco il problema: funziona solo su Apple TV 2G iOS4.1 con jailbreak. Bene penso io, chissenefrega di AirPlay, effetto un downgrade! Altra bella sorpresa: la necessaria versione di iTunes 10.1 non permette l'installazione dei vecchi firmware. Di norma sugli altri iDevice il problema si può aggirare grazia a cydia. Infatti salvando nell'applicazione il proprio SHSH si può poi effettuare una modifica nel file "hosts" per indurre iTunes a cercare l'autorizzazione al downgrade su un altro server "tarocco" che da il via libera. Ma non essendoci cydia sulla Apple TV 2G, l'operazione risulta impossibile.

Almeno questa è la mia teoria che sarò felice di scoprire errata se qualcuno mi spiegherà come effettuare il downgrade. Comunque facendo qualche ricerca in rete tutto sembra confermare questa sensazione e la seguente pagina mi sembra piuttosto esplicita:

appletv jailbreak

Sempre in Firecore mi dicono che stanno lavorando alla nuova versione per iOS4.2.1. Ma se, questa come l'attuale, dovesse richiedere di base il jailbreak, dovremo prima attendere che una delle note crew di hacker costantemente al lavoro sugli iDevice, tiri fuori dal cappello qualche "magheggi".

Ma allo stato attuale cosa si può fare con una Apple TV 2G?

Una delle domande più frequenti che mi viene posta è: posso eseguire i filmati posizionati su un disco di rete? La risposta è: la domanda è errata. Alla Apple TV 2G non importa assolutamente dove sono i filmati, a lei interessa semplicemente che siano in una libreria di iTunes condivisa sulla rete. Se aggiungerete quindi i vostri video in iTunes lasciandoli su qualche disco esterno e raggiungibile dal Mac, la Apple TV li leggerà.

Altra domanda: ma posso leggere divx ed mkv? Senza jailbreak gli unici codec a disposizione della Apple TV 2G non le permettono la lettura di questi formati. Abbiamo parlato di un programmino che crea in automatico dei contenitori video leggibili da iTunes per quasi tutti i formati video disponibili. Tuttavia dalle prove effettuate da me e dagli altri utenti, sembra proprio che ciò non sia sufficiente per eseguire i filmati sulla Apple TV, la quale evidentemente ha bisogno a sua volta dei medesimi codec installati sul Mac (servirebbe per intenderci una versione di perian ad hoc...).

L'unica strada attualmente è dunque quella di convertire i filmati in h.264 per farli digerire ad iTunes prima ed alla Apple TV 2G poi. Una strada sicuramente noiosa per chi ha una corposa libreria e che comporta una ulteriore codifica (ovvero perdita di qualità). Insomma, personalmente continuo a rimanere in standby sull'argomento ed a sfruttare la vecchia 1G con aTV Flash per la visione in streaming e la nuova 2G per i noleggi e per AirPlay.