Stando a dei dati pubblicati dallo sviluppatore di Hard Rock Racing, un gioco per OS X disponibile su Mac App Store al prezzo di 3,99€, le vendite sul negozio ufficiale di Apple cominciano a migliorare ma continuano a essere esigue (almeno rispetto a iOS). Si parla di circa 2500$ netti nel giorno migliore, ma destinati a calare bruscamente nel periodo seguente, come potete vedere dal grafico.

Hrr stats large

L'immagine è chiara: a meno che un'app non sia tra quelle segnalate da Apple come "Featured" e non sia in una posizione in classifica molto alta, le vendite sono quasi inesistenti — le vendite pre-segnalazione si aggirano sulle 15-20 unità giornaliere (circa 60€ al giorno).

Il confronto con iOS è impietoso: Camera+, applicazione che si situa solitamente nelle prime venti posizioni della classifica, vende sulle 10.000 unità giornaliere.

Ma da cosa derivano questi dati piuttosto miseri del Mac App Store? Principalmente dalla base degli utenti, parecchio ridotta in confronto a quella di iOS, si parla infatti di qualche milione di Mac venduto ogni trimestre in confronto alle decine di milioni di dispositivi iOS. Da tenere a mente è anche la mentalità dell'utente medio: chi compra un iPhone o iPad sa benissimo (vuoi per l'effetto "amico", vuoi per le insistenti pubblicità) che sono disponibili migliaia di applicazioni a bassissimo prezzo; mentre un acquirente di un computer tradizionale non è così conscio della disponibilità di software aggiuntivo, ed è difficile che sborsi più di qualche euro per le applicazioni (Office a parte, s'intende).

C'è solo da sperare che con l'avvento di Lion e l'effetto boomerang (o halo, in inglese) di iOS gli utenti diventino più consapevoli del panorama software su OS X e decidano di dare un prezzo all'esperienza al computer. Il tutto per il bene del portafoglio degli sviluppatori e per il nostro di utenti smaliziati. In fondo iOS non è solo un buon prodotto ma è ottimo grazie alle app, mentre OS X ha ancora un potenziale nascosto tutto da esplorare.