Qualcuno ricorda? HP che cancellava il Touchpad, addirittura valutava l'addio al mercato PC nonostante fosse al primo posto... Beh, se per il Touchpad non c'è stato nulla da fare, per il resto è diventato rapidamente acqua passata. Dopo il passaggio da Leo Apotheker a Meg Whitman, solida ex-CEO di eBay (e scartata da Jobs per lo stesso ruolo in Apple nel fine anni '90, fonte la sua biografia), alla fine la Hewlett-Packard ha deciso di tenersi la divisione PC.

Le valutazioni del caso sono state fatte dal CDA di HP, che aveva promesso una risposta definitiva entro ottobre nel precedente comunicato estivo. La risposta è stata che la scelta di tenere la divisione PC è "giusta per i nostri clienti, giusta per i nostri partner, giusta per i nostri azionisti e giusta per i nostri impiegati". Non fa una piega, il discorso: del resto, anche con la crisi e la concorrenza dei prodotti post-PC come l'iPad, il settore PC mantiene ancora buoni ritmi di vendita e un trend complessivamente altrettanto buono, seppur più risicato rispetto al passato. Non solo HP non molla, ma rilancia anche: come riporta Engadget, l'azienda investirà massicciamente sui prossimi tablet con Windows 8.

Insomma, HP non si defila dalla battaglia, ma anzi si rimette in gioco. Anche se SaggiaMente è un blog prettamente orientato al mondo Apple, dunque guarda con minore interesse ai movimenti nel settore PC, ci fa comunque piacere vedere una storica azienda risorgere dalle sue difficoltà. Segno che quando si mette a capo un CEO come si deve tornano fiducia e determinazione: su questo, Jobs è stato un esempio. Auguriamo ad HP che la Whitman possa fare un buon lavoro e riportare la società ai tempi migliori.