Neanche un mese fa parlavamo dell'eventualità di vedere un set di funzionalità provenienti da iOS in un futuro aggiornamento di Lion, tra le quali era citata anche iMessage, peculiarità della più recente versione del sistema operativo mobile di Apple, grazie alla possibilità di inviare gratuitamente messaggi contenenti non solo testo, ma anche immagini e video, consentendo anche di effettuare una vera e propria conversazione in tempo reale. iMessage, comunque, non è nato come sistema di messaggistica istantanea puro, il suo scopo è perlopiù sostituire gli SMS ove possibile. iOS, per ora, manca ancora di un vero instant messenger integrato nel sistema. Secondo TUAW, però, la situazione è destinata a cambiare.

Grazie al lavoro di uno sviluppatore che ha indagato all'interno del codice di iOS 5, è emerso che in realtà le fondamenta per una applicazione di messaggistica multi-protocollo alla iChat sono già presenti. Tra i servizi supportati vi sarebbero Jabber, che apre alla possibilità di usare la chat di Facebook, e AOL. Assente al momento Yahoo!, il cui supporto è attivo proprio a partire dalla versione di iChat contenuta in Lion.

Per il resto, una volta implementati i supporti necessari ai protocolli e inserite le funzionalità principali quali lo stato di disponibilità, come l'Occupato o l'Invisibile e l'eventuale app sarebbe già funzionante: per la gestione dei contatti ci penserebbe la Rubrica. Al momento, comunque, tutto rimane sotto forma di indiscrezioni: si parla di iOS 5.1, ma come aggiornamento destinato a potenziare Siri, senza menzione su altre aggiunte di funzionalità. Così come sono indiscrezioni quelle di iMessage in OS X, dato che la prima build della 10.7.3 non mostra alcuna novità a riguardo. Se lo scambio avverrà davvero, nel breve o nel medio termine, sicuramente ne potremo beneficiare tutti, con una copertura completa sia sul Mac sia su iOS per quanto riguarda la messaggistica.

PS: qualcuno si sarà chiesto perché ancora non abbiamo parlato di Google Music, data l'attenzione che abbiamo riservato sempre alle novità di Mountain View. Non ce ne siamo dimenticati: ne parleremo stasera, analizzando le conseguenze che potrebbe comportare per Apple. Purtroppo gli impegni sia miei che di Maurizio e la non abbondanza di notizie davvero importanti stanno condizionando l'andamento del blog, ma per tornare a un regime normale è solo questione di pazientare ulteriormente qualche giorno. Ci scusiamo ancora per i disagi.