È passato quasi un mese ormai dal rilascio di iOS 5, la nuova versione del sistema operativo mobile di casa Apple. Con la 5.0.1 già in fase di lavorazione, attualmente in Beta 2, è un buon momento per riguardare un attimo sia i lati positivi sia i lati negativi mostrati in queste prime settimane di disponibilità.

Iniziamo dai lati positivi. Sicuramente il maggiore di tutti è iCloud, pur non essendo una feature strettamente esclusiva di iOS 5, data la disponibilità non solo per OS X Lion, ma anche per Windows. Nonostante abbia ancora dei lati un po' grezzi da migliorare, come l'impossibilità di cancellare singole immagini da Streaming Foto o i problemi di incompatibilità che crea il suo calendario con la controparte di Google, il servizio è partito con un giudizio sicuramente positivo. L'ultimo tassello che manca, perlomeno per gli USA dato che da noi difficilmente se ne parlerà prima del 2012 integrato, è iTunes Match. Per il resto, migliorie e nuove funzionalità per il servizio cloud di Apple arriveranno con molta probabilità nei prossimi mesi, per consolidare la buona partenza.

Anche il sistema di notifiche, finalmente rifatto in maniera molto più efficace, è uno dei punti più importanti e apprezzati di iOS 5. Non solo può essere utilizzato per ricevere notifiche push dalle apps presenti sul proprio iDevice, ma volendo può anche essere utilizzato come una sorta di piccola Dashboard, con i widget dedicati a Meteo e Borsa. Certo, sono solo due, al momento, ma non è da escludere che in futuro ne arrivino altri. Questo ufficialmente. Non ufficialmente, la community jailbreak sta già provvedendo a riguardo, fornendo veri e propri widget da integrare nella schermata delle notifiche. Non con lo stesso riscontro di gradimento, ma comunque anch'essa apprezzata, è Edicola: per chi è abbonato a varie pubblicazioni digitali, si tratta di un utile strumento per averle tutte sott'occhio. Infine, tra gli aspetti più migliorati vi è sicuramente Safari, con prestazioni dignitose per la sua categoria e funzionalità tipiche della versione desktop, come il Reader e, sull'iPad, la barra delle tab. Vi sono poi tanti altri aspetti interessanti da considerare, ma bisognerebbe dilungarsi troppo per andarli ad analizzare uno ad uno.

Passando ai lati meno positivi, invece, il principale è sicuramente il consumo di batteria. Il fenomeno investe in particolare il nuovo iPhone 4S, ma non risparmia problemi neanche agli altri dispositivi iOS. Il peggioramento rispetto alla versione 4 è piuttosto evidente in svariati casi. Un problema ben a conoscenza di Apple, dato che appunto iOS 5.0.1 andrà a correggere principalmente proprio questo bug. Nel frattempo, su Computerworld vengono suggeriti alcuni tips per migliorare la durata della batteria, soprattutto sul 4S: cose abbastanza scontate, comunque, come la disattivazione di 3G e Wi-Fi, l'abbassamento della luminosità, la disattivazione di notifiche e geolocalizzazione. Palliativi, ma non soluzioni all'inconveniente. Anche l'app Fotocamera non è esente da guai: su iSpazio proprio oggi hanno segnalato la mancanza dell'autofocus in fase di registrazione video. In pratica, una volta impostata la messa a fuoco prima di iniziare la registrazione, dopo non è più possibile farlo. Essendo l'autofocus perfettamente funzionante a livello hardware, il problema purtroppo è tutto nel software. Si potrebbe ancora andare avanti con altri bug più piccoli, volendo, ma la maggior parte di essi non inficia granché sulla user experience, dunque vanno sì corretti ma con una priorità più bassa rispetto ai guai della gestione energetica e dell'app Fotocamera.

Il tutto mostra uno dei soliti aspetti tipici dei nuovi rilasci: le cosiddette .0 hanno sempre una discreta quantità di bug, nonostante il tanto lavoro interno che si fa per ridurli al minimo possibile. Tocca agli aggiornamenti .1, rilasciati poco tempo dopo, iniziare a sistemare i problemi e stabilizzare il sistema operativo, rendendolo affidabile ed efficiente per tutti. iOS 5 non fa eccezioni a queste regole, ma nell'attesa della 5.0.1, si può constatare come i bug che presenta il sistema vengano in buona parte compensati dai lati positivi del prodotto. iOS 5, croce e delizia. Fortunatamente, più delizia che croce.