Di servizi per l'inserimento e la condivisione di annotazioni ce ne sono tanti: uno dei più famosi è sicuramente Evernote, ma anche iCloud fa il suo, dal momento che le annotazioni possono essere sincronizzate tra l'app Note di iOS e Mail di OS X. Oggi, però, su segnalazione del lettore Paolo/kead, parliamo di un servizio di notetaking la cui conoscenza non abbiamo mai approfondito su SaggiaMente (solo brevi citazioni, presenti in alcuni articoli di Diego Petrucci, come qui): Simplenote.

Simplenote ha la particolarità di non essere per forza legato a una applicazione: basta creare un account e poi accedere alle proprie note da un qualsiasi browser, senza distinzione di piattaforma in uso. Non mancano poi altre funzionalità interessanti, come la condivisione delle note con utenti da noi selezionati, la possibilità di andare a ritroso per recuperare e ripristinare una versione passata di una nota e altre ancora. Naturalmente, tutte le operazioni possono essere effettuate non solo dal web, ma anche con l'applicazione ufficiale, disponibile per Mac, PC e iOS. Un'altra importante peculiarità di Simplenote è l'apertura della piattaforma, il che consente infinite possibilità di potenziare e personalizzare il servizio a proprio piacimento: si va da utili add-on come DashNote, per accedere alle note dalla Dashboard di OS X a veri e propri porting non ufficiali dell'applicazione per altri sistemi operativi, come Android e perfino webOS.

Simplenote è un servizio completamente gratuito, che presenta però banner pubblicitari per permettere agli sviluppatori di coprire i costi di mantenimento e anche di avere un margine di guadagno. Per chi volesse disattivarli e aumentare ancor di più le funzionalità del servizio può passare alla versione Premium, al costo di 19,99 $ all'anno: tra i benefit sono compresi un backup più flessibile con maggiori versioni della stessa nota a disposizione, uso illimitato delle API con le estensioni di terze parti, collegamento diretto con Dropbox e un supporto migliore. Ad ogni modo, già la versione gratuita è una buona via per utilizzare la piattaforma in modo proficuo. Per chi avesse bisogno di un servizio per la creazione e sincronizzazione di note, Simplenote merita sicuramente una prova. Ringraziamo ancora Paolo/kead per la segnalazione.