Qualche minuto fa Microsoft ha rilasciato il suo nuovo sistema operativo, Windows 8.

Molte le novità introdotte da Redmond, tra cui ricordiamo la nuovissima interfaccia Modern UI che uniforma per la prima volta l'esperienza utente fra computer, telefono e tablet. Microsoft non ha dimenticato chi, invece, non vuole abbandonare l'esperienza desktop classica, migliorando l'interfaccia rendendola più leggera ed immediata e introducendo la Charms Bar per le operazioni di uso comune.

Al cambio di interfaccia è seguito anche un cambio della politica dei prezzi, molto più bassi delle precedenti versioni: per chi aggiorna il proprio computer da una versione precedente di Windows si parte da 29,99 € (in offerta promozionale per un periodo limitato) per la versione Pro per il download digitale (la versione in scatola costerà 59,99 €), mentre le altre versioni, di cui non sono ancora noti i prezzi in euro, partono da 99 $ (89 €) per la versione base e 139 $ (129 €) per quella Pro. Chi ha acquistato un pc negli ultimi mesi con Windows 7, può aggiornare a Windows 8 a soli 14,99 $ (12 €). Per chi vuole acquistare la versione upgrade in scatola, può provvedere da Amazon al prezzo di 53,90 €.

Proprio in queste ore si sta svolgendo a New York il keynote di Microsoft per il lancio del nuovo OS: l'azienda punta molto sul nuovo OS per aggredire nuove quote di mercato, tanto da scomodare Bill Gates per farlo partecipare alla cerimonia con un suo discorso che, nelle intenzioni del reparto marketing, dovrebbe portare una ventata di fiducia per gli sviluppatori e per i consumatori.

Al termine, ovviamente, non perdete l'appuntamento con gli approfondimenti qui su Saggiamente.