Il MacBook Air con processori Haswell è in circolazione da pochi giorni, ma le recensioni iniziano già a fioccare. Particolarmente interessante è quella di Engadget, che ha svelato un lato molto positivo, addirittura oltre le dichiarazioni ufficiali di Apple. Dove? In uno di quelli fondamentali per l'Air: la durata della batteria.

macbookair2013

Se da un lato abbiamo l'azienda di Cupertino che afferma come il portatile, nella sua configurazione con Core i5 da 1,3 GHz, sia in grado di raggiungere le 12 ore d'utilizzo in un contesto di navigazione Internet wireless, dall'altro abbiamo il dato di Engadget che riporta quasi 13 ore (12:51, per l'esattezza) comprendendo anche la riproduzione di filmati. A sorprendere è la differenza con l'edizione precedente: durò praticamente la metà, 6:34. Il merito è certamente nell'uso di Haswell con le sue migliorie nel consumo energetico, così come nel comparto batterie che dai teardown è risultato più ampio rispetto allo scorso anno.

Tra gli altri dettagli sono emersi anche alcuni dati sulle prestazioni pure, che nonostante la nuova architettura pagano dazio per la consistente riduzione di frequenza. Tuttavia si tratta di un calo leggero, pressoché impercettibile nell'uso (parliamo di 6.021 contro 6.185 nel benchmark sintetico Geekbench, dato di cui non molti si cureranno). A contraltare vi sono poi le prestazioni della memoria flash su PCI-Express, cambiamento di cui il MacBook Air gode le prestazioni spettacolari; di per sé, l'abbandono della soluzione su mSATA ha portato alla discesa dell'avvio a freddo da 18 a 12 secondi. Per ciò che riguarda CPU e GPU, poi, non bisogna dimenticarsi che le ottimizzazioni arriveranno nel corso del tempo, soprattutto con Mavericks che farà miglior uso della componentistica di ultima generazione rispetto a Mountain Lion. Ciò potrebbe avere anche effetti positivi sulla batteria, spremendola ancor più a fondo. Il cammino del MacBook Air 2013 è appena iniziato.