Abbiamo spesso parlato delle opportunità mancate della Apple TV, la quale ha un potenziale non ancora espresso del tutto. Abbiamo anche parlato tempo fa di una ipotetica Xbox TV che per ora non è arrivata. Il prodotto di cui parlavamo, un economico set top box personalizzabile con app di terze parti e trasformabile in console per il casual gaming, è però arrivato. Da Sony. Si tratta della PS Vita TV.

image

Esteticamente si presenta come un prodotto compatto, bianco e sottile, con slot memory card, USB,  HDMI e Ethernet (presente anche il Wi-Fi). Internamente è identica alla console portatile, proprio oggi revisionata con un design più sottile e maggiore batteria, da cui deriva: processore ARM quad core e 512 MB di memoria RAM. L'archiviazione è affidata a 1 GB interno e alle memory card. La parte gaming viene qui svolta tramite il controller Dualshock 3, come per la PlayStation normale. La maggior parte dei giochi Vita saranno compatibili da subito, eccetto quelli che fanno uso di specifiche caratteristiche della versione portatile, come il guscio posteriore dotato di pannello touch. Presenti servizi multimediali sia di Sony che di altri, come Hulu, così come un lettore di ebook e un client Twitter. Interessante anche la possibilità del gioco da remoto dei titoli PS4.

L'idea è molto promettente, soprattutto alla luce del prezzo, circa 100 $ tasse escluse; per memory card da 8 GB e controller si arriva a quasi 150. Un modo per avvicinare al gioco anche chi non sente il bisogno di una console vera e propria. Ciò che avrebbe potuto fare la fantomatica Xbox TV e soprattutto la reale Apple TV. Il tutto suona come occasione persa per Apple e Microsoft, anticipate piuttosto a sorpresa da Sony. L'unico peccato della PS Vita TV è l'uscita il 14 novembre nel solo Giappone. Speriamo che la strategia diventi globale, accendendo un mercato che sembra solamente attendere la scintilla giusta.