Angela Ahrendts, attualmente CEO di Burberry, diventerà nella prossima primavera il nuovo Vice Presidente per la direzione e la gestione degli Apple Store fisici e di quello online, ricoprendo così la carica lasciata vacante quasi un anno fa da John Browett, dopo sei mesi di mala gestione della catena. I contatti fra Cook e la Ahrendts sono iniziati nel mese di Gennaio e i due CEO si sono incontrati molte altre volte nel corso dell'anno prima di definire il passaggio della donna manager in Apple. Molto probabilmente, l'utilizzo di iPhone 5S per riprendere l'ultima sfilata di Burberry non è stata una mossa di marketing decisa all'ultimo minuto.

Burberrys-Angela-Ahrendts-640x558

Ironia della sorte, Apple ha conteso la Ahrendts proprio con la catena di negozi J.C. Penney, il cui attuale CEO è Ron Johnson, l'ideatore degli Apple Store assieme a Jobs, che ha dichiarato a Bloomberg Tv che la scelta di Cook è stata la migliore possibile per l'azienda californiana.

L'aver selezionato una personalità come quella della Ahrnedts è sintomo di una ben precisa direzione voluta da Tim Cook per la sua Apple: i prodotti di Cupertino non devono essere più solo percepiti come tecnologia di altissimo livello, ma anche come lussuosi oggetti di design e alla moda (e magari senza le orrende cover di iPhone 5C, ndr).

Piccola curiosità: la Ahrendts, durante il suo mandato come CEO di Burberry, ha introdotto gli orologi di lusso nel catalogo dei prodotti di alta moda e ne ha anche curato particolarmente l'esposizione all'interno dei negozi monomarca. Forse, e dico forse, il fantomatico e famigerato iWatch non è poi davvero così distante dal vedere la luce.