Come previsto Apple ha iniziato a vendere il nuovo Mac Pro da questa mattina, segnalando gennaio come data di spedizione. In meno di 12 ore la workstation ha ricevuto sufficienti ordini da far slittare la previsione di consegna di un mese ed ora viene menzionato un generico "febbraio" per l'evasione dell'ordine. Probabilmente le scorte non erano così numerose, sicuramente non quanto quelle degli altri Mac destinati al mercato consumer, tuttavia sembra che le più rosee previsioni dell'azienda siano state superate. A meno che non vi siano degli esemplari destinati alla distribuzione parallela di qualche catena specializzata, non certo quelle generaliste, sembra che sarà piuttosto difficile per i ritardatari avere un Mac Pro nei prossimi tempi. Così l'attesa che sembrava finita, inizia a pesare nuovamente.

macpro-febbraio