Quando si parla di iPhone si pensa ad iOS, alle app, ad uno smartphone caro e prestigioso, ma si pensa anche alla fotografia. Per quanto piccoli sensori ed altrettanto piccoli obiettivi rappresentino un chiaro limite per la qualità fotografica, ormai gli smartphone offrono una praticità ed una resa più che sufficiente per un uso da punta e scatta e, per questa ragione, hanno soppiantato le tradizionali compatte. Per assurdo quella dell'iPhone, con tutti i limiti che possiede, è praticamente la fotocamera più usata al mondo.

ioptic-scatola

Parlando di limiti viene in mente quello della focale fissa, un unico obiettivo che può fare ottenere solo un certo tipo di fotografie, con un angolo di campo mediamente sufficiente per tutto. Ma se volessimo un'immagine grandangolare o un macro molto ravvicinato? Ecco che per questo tipo di esigenze vi sono dei convertitori, in grado di trasformare l'ottica base in qualcosa di diverso. Ci sono molte soluzioni in tale ambito ed oggi ne vedremo due di One of a Kind, importate in Italia da CLC 2.0.

ioptic-completo

Si chiamano iOptic Wide e Macro e sono due custodie per iPhone 5/5s che includono degli adattatori ottici in grado di modificare la resa dell'obiettivo. Quella Macro, sulla sinistra, consente di mettere a fuoco soggetti ad 1 cm di distanza mentre quella Wide, sulla destra, aumenta l'angolo di campo fino a 110°, ovvero un buon grandangolo. All'interno della confezione si trovano anche delle pellicole fronte retro, in modo da proteggere completamente l'iPhone, ed un pratico laccetto da polso da agganciare sull'angolo in alto a sinistra (quello spigoloso).

ioptic-fronte

Ogni custodia è divisa in due sezioni: la base estraibile in gomma si comporta come una cover e vi si inserisce l'iPhone all'interno, poi il tutto si incastra a scorrimento nella seconda sezione in plastica rigida, che contiene l'obiettivo. Grazie ad un semplice meccanismo il convertitore ottico si può spostare lateralmente, consentendoci di utilizzare l'obiettivo tradizionale se fosse necessario.

ioptic-installazione

Di lato lo switch della vibrazione è un po' troppo incassato, e richiede l'uso delle unghie, mentre il pulsante (+) del volume è sostituito da una icona a forma di macchina fotografica, per ricordarci che può essere usato per lo scatto. La resa ottica è molto valida così come ottima è l'ergonomia.

ioptic-dettaglio-pulsante

Per vedere come si comportano le due custodie vi abbiamo preparato una completa video recensione:

voto 4Conclusioni

Le due custodie iOptic Wide e Macro ci sono piaciute molto. Certo è necessario decidere a priori che tipo di fotografia ci interessa realizzare ma la resa è veramente di ottima qualità e la costruzione ben congegnata. La custodia è un po' spessa ma l'unico elemento che ne risente è il tasto della vibrazione mentre gli altri sono tranquillamente azionabili, anche se quello di accensione e spegnimento è un po' molle mentre quelli laterali eseguono un più preciso clic. La presenza del laccetto da polso è una caratteristica che può far piacere a molti, mentre le pellicole fronte/retro sono un plus particolarmente interessante, dal momento che ci consentono di proteggere in modo efficace due delle superfici più ampie dello smartphone. La iOptic Macro è disponibile in grigio o in rosso/nero e costa 22€ mentre la iOptic Wide è presente nelle varianti di colore nero, nero/giallo e panna/marrone con un prezzo medio di 23€. Entrambe hanno riscontrato i nostri gusti e sono risultate molto efficaci come resa ottica, per questo gli assegnamo un voto positivo di 4 stelle.

PRO
+ Soluzione ben strutturata
+ Ottima resa degli obiettivi
+ Semplicità di rimozione dell'adattatore ottico
+ Dotazione completa di pellicole fronte/retro
+ Pratico laccetto da polso
+ Estetica piacevole
+ Tasto di scatto in rilievo
+ Prezzo adeguato

CONTRO
- Switch della vibrazione un po' troppo incassato
- Struttura leggermente ingombrante

DA CONSIDERARE
| Necessità di decidere a priori se preferire il Wide o il Macro