Uno dei prodotti che più sta facendo passi avanti è Windows Phone 8, il sistema operativo mobile di Microsoft. Dopo un inizio traballante, grazie all'ottimo lavoro commerciale di Nokia e piccoli ma periodici aggiornamenti software ha saputo trovare il suo spazio all'interno del mercato, arrivando in certi mercati a risultati ragguardevoli come quello italiano dove iOS è stato declassato al terzo posto. Ciononostante, non si può dire di essere ancora davanti a un sistema davvero completo e soprattutto in pari con quanto offerto dagli altri due principali concorrenti: per aree in cui addirittura eccelle nel confronto, ce ne sono altre in cui la situazione lo lascia tuttora in svantaggio. Per fortuna una delle principali, relativa alle app, sta sempre più migliorando, grazie all'arrivo dei "pesi massimi" come Instagram e una politica da parte delle software house che sta cambiando, considerando Windows Phone come un sistema da tenere subito in considerazione e non lasciato in attesa di un porting chissà quando. L'aspetto più prevalentemente funzionale, invece, sarà affrontato da Windows Phone 8.1, che si prospetta sempre più denso di accessori di serie interessanti, come riporta The Verge.

nokia-520-front

Da intendersi che non sono indiscrezioni esattamente nuove alla vista: molte di esse sono già emerse nei mesi scorsi. La quantità di dettagli messa in campo dal sito guidato da Joshua Topolsky, ci dà però un'idea più compiuta su cosa aspettarci. Si inizia dal tanto atteso Centro Notifiche, che dovrebbe finalmente avere il suo momento sul sistema Microsoft. Le sue caratteristiche saranno molto simili a quelle già presenti negli altri sistemi. Per richiamarlo occorrerà scorrere il dito dall'alto verso il basso; uno swipe corto si limiterà a mostrare le impostazioni rapide per attivare o disattivare specifici elementi come connessione dati, Wi-Fi, Bluetooth, ecc., mentre un movimento più lungo porterà con sé tutta la lista di notifiche.

Altro aspetto che avvicinerà Windows Phone 8.1 ad Android e iOS sarà l'assistente personale, denominato "Cortana". Andrà a sostituire l'attuale ricerca Bing integrata nel sistema, richiamata dall'apposito tasto hardware, integrando ed espandendo inoltre le semplici funzionalità vocali di TellMe. La possibilità di ricercare informazioni ed effettuare operazioni tramite linguaggio naturale è presente, anche in modalità testuale per chi lo preferisse. "Cortana" perfezionerà le sue abilità in base sia alle abitudini dell'utente e ai dati salvati sul dispositivo sia al luogo in cui si trova. Presente infine una modalità promemoria definita da The Verge simile a Google Now, con la quale l'assistente avvisa l'utente dei prossimi appuntamenti fornendo informazioni utili come tempi di percorrenza e/o altro.

Si prosegue poi con funzionalità minori ma non per questo meno importanti, tra cui il probabile abbandono dei tre pulsanti hardware Indietro/Start/Ricerca a favore di una soluzione virtuale come su Android, il controllo separato del volume per suonerie e contenuti multimediali, nuove modalità di ricerca per Bing, maggiore integrazione dei social network nella sezione Contatti e la separazione della corrente applicazione unica Musica+Video in due distinte. Il tutto, naturalmente, con la consueta collaborazione di Nokia, la cui divisione Dispositivi finirà a breve nelle mani di Microsoft dopo che ha ottenuto tutti i via libera necessari sia dagli azionisti sia dalle varie authorities. Si parla dei primi mesi del 2014, esattamente il periodo in cui Windows Phone 8.1 dovrebbe vedere la luce. La prossima conferenza, BUILD 2014, si terrà tra il 2 e il 4 aprile prossimi nella familiare cornice del Moscone Center di San Francisco. Per allora ne sapremo molto di più, sperando si decida magari per un antipasto al Mobile World Congress di febbraio. Nelle prossime settimane, invece, il focus sarà tutto sull'imminente Update 3 di Windows Phone 8.