Ieri parlavamo di una riduzione del market share di iOS nel mondo, specialmente in Italia, ma questo non si traduce in una diminuzione delle vendite. Secondo il report del Q1 2014, che come noto si riferisce all'ultimo quadrimestre dell'anno trascorso, gli iDevice, il vero traino per le finanze Apple, hanno registrato nuovi record assoluti di vendita con 51 milioni di iPhone e 26 milioni di iPad. Il risultato è positivo ma evidentemente la crescita complessiva del mercato è stata superiore a quella di Apple, per questo si è vista ridurre la propria fetta. Il fatturato è stato grosso modo in linea con le aspettative (57,6 miliardi di dollari) ma l'utile netto è leggermente in ribasso rispetto il Q1 2013 (13,1 miliardi di dollari). I sintomi sono quelli di un'azienda in salute ma la risposta azionaria non è stata delle migliori, pare che Apple ci si attenda sempre delle prestazioni da fuori classe.

fatturato

I risultati sono buoni anche per i Mac, con 4,8 milioni di unità vendute, mentre gli iPod confermano il trend in discesa con 6 milioni. Cook ha anche ammesso che l'iPhone 5c non ha venduto come previsto ma che è comunque la scelta primaria di chi acquista il suo primo smartphone Apple.