Alla Code Conference in California, Microsoft ha svelato alcuni piani per il futuro rendendo anche chiaro il proprio interesse su Bing. Il motore di ricerca di Redmond, più volte considerato spacciato dai media, che ritenevano potesse essere abbandonato, sarà, secondo il nuovo CEO, il fulcro dei futuri servizi web. Satya Nadella ha battezzato il periodo che è alle porte come l'era post-post-PC, con un chiaro riferimento alle parole di Jobs riguardo tablet e smartphone. Secondo il CEO tutta l'attività sarà basata sul concetto "cloud first, mobile first" e a fare da legame ci sarà Bing con i suoi servizi, che già oggi è la base di Smart Search e dell'assistente vocale Cortana.

skype

A farla da padrona nella conferenza seguita da 9to5mac è stata sicuramente la spettacolare implementazione della traduzione live in Skype, anche questa basata su Bing Translator. È stato dimostrato che mentre una persona parlava in tedesco si vedevano apparire i sottotitoli in inglese e l'interlocutore poteva parlare in inglese affidandosi alla traduzione in tedesco che si sarebbe vista dall'altra parte. Secondo gli utenti in sala che conoscevano il tedesco la qualità della traduzione è stata buona, anche se non perfetta. Tuttavia il servizio sembra funzionare abbastanza bene ed è anche prossimo al lancio che avverrà verso la fine del 2014. Per il momento saranno supportate le 40 lingue di Bing Translator ma è prevista una espansione futura per altri idiomi.