foto-yosemite

Ieri la brutta notizia: Aperture non sarà più sviluppato in favore dell'app Foto che sarà presente su Yosemite dal 2015 (quindi non al momento del rilascio questo autunno). Ci sarà comunque un aggiornamento per garantire la compatibilità con OS X 10.10, ma nessuna evoluzione e men che meno un Aperture X completamente rinnovato, come alcuni rumor suggerivano da tempo. Oggi una dichiarazione ricevuta da ArsTechnica aggiunge qualcosa al quadro previsto da Apple, specificando le funzionalità di Foto. A quanto pare questo potrà regolarmente lavorare sui RAW a piena risoluzione, gestire l'illuminazione e gli effetti (anche con plugin di terze parti) ed aprire la libreria di Aperture, ma la sensazione è che si comporterà un po' come iPhoto, che sviluppa immediatamente un JPG e poi ci fa lavorare su quest'ultimo.

Anche se così non fosse, ovvero se Foto permettesse di elaborare i RAW direttamente, si preannunciano funzionalità ridotte rispetto ad Aperture e, sopratutto, un grosso problema con la libreria. A quanto pare questa sarà completamente riversata online con iCloud Photo Library, e se si può rivelare una buona idea per le foto personali, di certo non lo è con l'archivio di lavoro, che può contare migliaia di immagini che non si necessita avere sempre dietro con iPhone ed iPad ed andrebbero inutilmente ad occupare il nostro limitato spazio su iCloud. Con le sue dichiarazioni Apple sta cercando di rassicurare i propri utenti e di certo quelli che usano iPhoto si troveranno con un app altrettanto valida, ma per chi proviene da Aperture l'unica consolazione sarà quella di poter ancora usare il software anche su Yosemite, ma senza future implementazioni. Il supporto RAW sarà comunque destinato ad essere supportato, perché viene utilizzato anche da Anteprima, QuickLook e dal futuro Foto, ma per quanto riguarda l'applicazione sarà arrivata al capolinea dopo l'aggiunta del supporto per Yosemite.