Come sappiamo quando guardiamo un mockup stiamo vedendo una copia in scala del prodotto originale, ma non possiamo essere sicuri del grado di attendibilità. In questi giorni se ne fa un gran parlare per via dell'iPhone 6, emerso quest'anno in numerosi mockup ben prima della presentazione ufficiale attesa per settembre. A molti, me compreso, non sono piaciute le bande sul retro, le quali hanno una forte somiglianza con quelle dell'HTC One Mini e non appaiono nemmeno allineate al resto della scocca. Per fortuna si tratta di mockup e se possiamo considerare attendibili cose come la dimensione, la posizione della fotocamera e i tasti, con quello di accensione spostato lateralmente, secondo un report di Nikkei condiviso da 9to5mac non dovremo essere così sicuri dell'aspetto.

apple-iphone-6-mockup-43

A quanto pare quelle strisce sul retro dovrebbero identificare il cambio di materiale, che potrebbe essere vetro e non alluminio, quindi l'aspetto finale potrebbe essere in realtà più simile a quello dell'iPhone 5/5s. Si tratta sempre di ipotesi, ma questa volta potrebbero rassicurare molti affezionati del brand che non apprezzano questa estetica così dimessa. Visti i numerosi mockup non ci sono dubbi sul contorno smussato simile all'iPod touch, ma le numerose imprecisioni su questi modelli lasciano un margine di interpretazione sulle finiture che avrà il prossimo iPhone 6. Ci auguriamo dunque che quelle strisce siano solo degli indicatori per i costruttori di custodie e che il look finale del dispositivo ci conquisti. Ovviamente è solo una speranza, ma questo report la alimenta.