Grazie agli smartphone la maggior parte di noi scatta le proprie foto in vacanza facilmente, senza portarsi dietro una fotocamera. Si tratta di un trend iniziato alcuni anni fa e ormai totalmente consolidato, che vede le compatte perdere terreno continuamente. Tuttavia queste si sono evolute sia nel prezzo che nelle funzioni, arrivando ad offrire superzoom, obiettivi molto luminosi e sensori più grandi, tutto per attirare l'attenzione dei fotografi più esigenti. Ormai chiamarle compatte è riduttivo, tant'è che alcune non lo sono affatto, potremmo più genericamente considerarle fotocamere con unico obiettivo. A differenza delle mirrorless, dove la lente si può cambiare, queste nascono con un obiettivo integrato ed offrono maggior controllo rispetto agli smartphone, oltre che maggiore qualità. Se penso all'estate e ad una vacanza non mi viene in mente di portarmi dietro una ingombrante reflex con parco ottiche, per cui in questa classifica prenderemo in considerazione solo modelli più compatti e con obiettivo unico.

canon-sx510hs

La prima fotocamera di cui mi piacerebbe parlarvi è la Canon SX510 HS. Per essere precisi si tratta di una bridge, ovvero quelle superzoom che sono sì compatte ma che riprendono le forme e la struttura di una piccola reflex. Parto da qui e non da una compatta tradizionale perché queste hanno veramente poco da dire oramai, mentre nelle bridge ci si può divertire con il teleobiettivo molto spinto. Questo modello di Canon è l'ultima di una lunga serie fortunata ed include un obiettivo in grado di offrire ben 30 ingrandimenti. In pratica si va da 24 a 720mm equivalenti f/3.4-5.8, quindi dal grandangolo al supertele, con una stabilizzazione ottica che ci consente di scattare anche a mano libera. Questo è il suo più grande pregio, perché poi il sensore è un classico 1/2,3" che non offre una grandissima qualità ma rientra nel range standard delle compatte. Con illuminazione adeguata le foto sono però buone e ricche di dettaglio grazie al sensore limitato a 12MP, inizia ad avere dei limiti quando la luce scarseggia, ma è perfetta per le nostre escursioni di giorno, consentendoci di catturare anche soggetti molto lontani. Possiede controlli manuali, ma può lavorare anche completamente in automatico, e dispone di Wi-Fi integrato per scaricare facilmente le nostre foto sullo smartphone e condividerle. Il suo prezzo attuale è di 173€ su Amazon.it spedizione inclusa e se vi state chiedendo perché ho scelto questa e non la migliore SX50 il motivo è presto detto: spendere troppi soldi per un sensore di questa dimensione non mi sembra un'idea particolarmente indovinata, specie considerando compatte prosumer di qualità come la successiva.

Fujifilm-X20-front

Prendiamo il caso che ci piaccia un approccio più tradizionale alla fotografia, con maggiore attenzione alla qualità ed al look della nostra compatta. In questo caso potremmo optare per la prosumer Fujifilm X20, una fotocamera dalle linee retrò con un obiettivo particolarmente luminoso ed un sensore più grande, da 2/3". La costruzione è di elevata qualità, robusta e con componenti in metallo, e l'obiettivo è un equivalente 28-112mm con luminosità di f/2-2,8. Dispone anche di un mirino ottico per i più nostalgici e di controlli completamente manuali con tanto di scatto in RAW. È una fotocamera prestigiosa nell'aspetto e nella qualità delle immagini, che sono da 12MP, ma, grazie al sensore X-Trans ed all'obiettivo luminoso, risultano abbastanza pulite anche quando la luce è poca. Inoltre con l'apertura elevata si possono ottenere fotografie con un look più professionale con profondità di campo ridotta. È perfetta da portare al collo in vacanza, catturando immagini di elevata qualità in strada come nelle escursioni. Il prezzo su Amazon.it è di 384€ spedizione inclusa.

sony-rx100-mkii

Se vogliamo viaggiare davvero leggeri ma siamo particolarmente esigenti in termini di qualità fotografica e funzioni, allora dobbiamo optare per la Sony RX100 Mark II (recensione). Di recente è stata presentata la terza evoluzione di questa fotocamera, ma non è ancora disponibile sul mercato ed il suo prezzo è destinato ad essere molto elevato per i primi mesi, per cui per ora è meglio optare per la precedente versione. La Mark II ha comunque tutte le caratteristiche che si possono desiderare in una prosumer, a partire dall'ampio sensore da 1" e 20MP che è tra i più grandi e risoluti nella sua categoria. Le prove sul campo dimostrano che si comporta quasi come una reflex APS-C, con il pregio di un obiettivo integrato firmato Carl Zeiss e in grado di spaziare da 28 a 100mm con luminosità di f/1.8-4,9 e dotato di stabilizzazione ottica. Il display è inclinabile per maggiore comodità e non mancano i controlli manuali e lo scatto in RAW. Ricca anche la dotazione di funzionalità evolute, tra cui filmati, panorama e Wi-Fi/NFC con controllo remoto da smartphone. È davvero un prodotto completo e molto compatto, che vi permetterà di muovervi leggeri pur portando a casa fotografie degne di una reflex. Il prezzo attuale su Amazon.it è di 569€ spedizione inclusa, ma se volete optare per la Mark III, che ha un obiettivo 24-70mm f/1,8-2,8 e mirino integrato, dovrete prepararvi a spendere circa 400€ in più e ad aspettarne la disponibilità sul mercato.

sony-rx10-intro

Rimaniamo sempre nella casa giapponese per questa bridge prosumer dalle caratteristiche eccellenti. Ho recensito la Sony RX10 a gennaio ed è impossibile non rimanerne colpiti. Il sensore è lo stesso della RX100 MkII sopracitata, quindi da 1" con 20MP, ma il vero fiore all'occhiello è l'obiettivo Zeiss 24-200mm f/2,8 stabilizzato. Considerando che la qualità d'immagine può essere davvero molto buona anche in condizioni di luce non eccelse, salendo quindi con gli ISO, ci si trova a poter sfruttare appieno l'escursione. In pratica è come avere l'equivalente di un 24-70mm f/2,8 ed un 70-200 f/2,8 su Full Frame, tutti insieme in uno spazio ancora contenuto. È grande come una reflex entry-level, ma è davvero ben costruita ed ha un mirino elettronico di buona qualità, un sensore altrettanto valido e questo obiettivo che ci consente di spaziare dal grandangolo ad un buon tele rimanendo sempre con apertura massima di f/2,8. Andando in giro con la RX10 si ha l'impressione di poter catturare qualsiasi tipo di fotografia agevolmente. I controlli sono ben studiati e c'è anche un display superiore retroilluminato per le informazioni di scatto. Certo è costosa visto che l'acquisto richiede un esborso di circa 980€ su Amazon.it, ma è davvero il top delle fotocamere prosumer e per avere un 24-200 f/2,8 con una reflex si spenderebbe molto di più e ci si dovrebbe portare dietro almeno due obiettivi ingombranti. È proprio una superbridge a cui non manca davvero nulla, compreso un filtro ND integrato, Wi-Fi/NFC, ingresso ed uscita audio, qualità dei filmati di primo piano con focus peaking, zebra e anche l'uscita video non compressa.

Siamo partiti da 170€ per arrivare a sfiorare i 1000€, identificando 4 modelli che saranno in grado di soddisfare i palati di fotografi anche molto diversi tra loro, non solo per budget ma anche per gusti e necessità. Voi quale scegliereste o avete scelto?