Il Samsung Galaxy S5 non incontra i favori del pubblico, quanto meno nel Regno Unito e negli Stati Uniti d'America. Se, infatti, nel primo Stato ha venduto meno di iPhone 5S e 5C, piazzandosi "solo" al terzo posto, in USA è al secondo posto subito dopo l'ultimo cellulare di Apple.

La situazione è anomala, soprattutto se confrontata con quella degli anni passati, in cui, giocoforza, il terminale top coreano era preferito a quello di Cupertino poiché più recente.

galaxy-s5-vs-iphone-5s-2

Inoltre, colpiscono anche i dati circa gli switcher: sia in UK che in USA i nuovi clienti Samsung provengono in larghissima parte dalla base di LG ed HTC, mentre solo rispettivamente il 17% e l'8% erano utenti iPhone.

Secondo una ricerca di Dominic Sunnebo, analista per CommTech, gli utenti (vecchi e nuovi) di Samsung sono attratti dalla maggiore dimensione dei display dei terminali rispetto a iPhone, ma il rumoreggiato schermo da 4.7" (e, forse, anche da 5.5") del prossimo cellulare Apple pare abbia indotto i consumatori ad attendere il lancio del nuovo terminale prima di acquistarne uno coreano.

La strada di Apple, dunque, sembra tracciata: lanciare un iPhone con uno schermo più grande potrebbe regalarle un notevole vantaggio sulla rivale, nonostante abbia più volte sostenuto che uno schermo grande possa essere poco agevole da utilizzare.

Di certo, se iOS 8 sarà ottimizzato per delegare alle gesture molte operazioni ad oggi demandate agli elementi della UI (ad esempio, la possibilità di tornare indietro fra le schermate di un'app con uno swipe da sinistra verso destra, come già accade in Safari di iOS 7) Cupertino potrebbe puntare anche a chi è abbastanza scettico circa l'utilità di uno schermo gigante.