Lo scorso anno Sony ha lanciato sul mercato gli obiettivi QX-10 e QX-100, dei particolari sistemi di lenti simili a quelli presenti sulle mirrorless da usare in accoppiata con l'app dedicata per iOS e Android (qui la recensione di Maurizio).

SmartShot-ILCE-QX1_14_zpsa7ccef19

La soluzione ideata dalla casa giapponese presentava già al momento del lancio diversi problemi, tra cui l'ergonomia, il pairing dei dispositivi e lag e crash sin troppo fastidiosi fra uno scatto e l'altro, nonché un prezzo troppo elevato per un obiettivo senza ottiche intercambiabili.

Dopo poco più di un anno, Sony sembra voglia riprovarci lanciando un nuovo sensore, il QX-1, compatibile con l'E-mount delle proprie mirrorless, in modo da permettere ai propri utenti di sfruttare le ottiche già in proprio possesso e di avere una soluzione più flessibile rispetto ai predecessori. Il sensore, inoltre, potrà essere usato in accoppiata con i flash della stessa azienda.

Il prezzo del QX-1, che dovrebbe essere presentato alla conferenza Sony di domani all'IFA di Berlino, però, sembra essere abbastanza alto: si parte dai 300 € solo per il sensore fino ad arrivare a 450 € per il sensore con un obiettivo 16-50 mm: allo stesso prezzo ci si può comprare una Canon 1200D o una NEX-3.