Microsoft Office e Mac sono una coppia storica, per quanto possa suonare un po' strano affiancare alla piattaforma Apple la suite della sua più grande rivale fino all'ascesa di Google. Eppure fu proprio su Macintosh che Office vide i natali (non Maurizio, ndr), con la versione per Windows che arrivò più di un anno dopo. Una considerazione che però ultimamente sembra essersi persa, con la versione 2011 che rimane saldamente in vendita e i maggiori sforzi nell'ecosistema di Cupertino concentrati sull'iPad. La buona notizia per loro è che iWork sta sì migliorando ma a ritmo assolutamente non sufficiente per aspirare a un aggancio in tempi brevi. Quella buona anche per noi invece è che molte porzioni di codice, stando alle dichiarazioni fatte alcuni mesi fa, dovrebbero essere in comune tra le due varianti, facilitando lo sviluppo parallelo di entrambe. La cattiva notizia in generale, però, è che tale facilitazione non ha portato a una maggiore velocità per il rilascio. Fortunatamente, oggi si sono visti segnali incoraggianti.

outlook16mac

Qui sopra è possibile vedere infatti lo screenshot trapelato di Outlook 16 in lingua cinese, pubblicato sul sito locale CNBeta e poi riportato da Neowin. Per quanto non possa sembrare, considerati i lunghi tempi di attesa, 16 è il numero di versione e non l'anno di uscita. Esso è in comune con la prossima release per Windows; anche aspetto e funzioni presenta molte somiglianze alle edizioni correnti. Per chi ha utilizzato OneNote per Mac, non è una novità, anzi si può dire che fosse l'antipasto di questo rinnovamento. Outlook 16 cerca comunque l'integrazione con l'estetica di Yosemite nonché con le più recenti feature del mondo Mac, come il Centro Notifiche e gli schermi Retina. Altro punto importante del futuro aggiornamento per il client email sarà l'integrazione coi servizi cloud, in primis ovviamente i proprietari OneDrive e SharePoint.

outlook16macicon

Per quanto Outlook sia interessante e soprattutto possa essere apprezzata finalmente la ricerca della parità funzionale con la più fornita versione Windows, è chiaro che le maggiori curiosità sono rivolte su Word, Excel e PowerPoint, i pilastri della suite. Almeno sul piano stilistico, l'anticipazione di oggi è più che sufficiente a farci immaginare pure le altre tre applicazioni, ma le altre novità rimangono per ora un'incognita. Al pari di eventuale programma Beta e soprattutto data di lancio: Office 16 per Windows è previsto nel corso del prossimo anno, e se davvero vi è intenzione di tenerle maggiormente in sincrono probabile avverrà lo stesso pure su OS X. Sempre che non ritorni quotata la poco confortante situazione di farla diventare in tutti i sensi la versione 16.