In attesa dell'evento di oggi che avrà tra i protagonisti la linea iPad, Tuaw riporta uno studio di Localystics che ha analizzato proprio l'utilizzo dei tablet Apple. Secondo i dati riportati l'iPad 2 risulta ancora quello più utilizzato online con il 27% di share. Per quanto riguarda i tablet presentati lo scorso anno, iPad Air e iPad mini con display Retina raggiungono, rispettivamente, il 14% e il 5%. L'iPad di terza generazione si ferma al 13% seguito dal successore al 15%, ricordiamo però che il 4 è uscito dopo solo 7 mesi. Al secondo posto troviamo l'iPad mini di prima generazione con il 20%, device che ha avuto un buon successo anche per il prezzo contenuto rispetto agli altri e il fatto che sia rimasto in catalogo dopo la presentazione dell'iPad mini con display Retina. Lo stesso discorso potrebbe valere per l'iPad 2, visto che è rimasto in vendita tramite i canali ufficiali di Apple fino al marzo di quest'anno, quindi esattamente per 3 anni dal lancio.

ipad_device_share

Ma la ragione principale, che viene indicata anche dagli autori dello studio, è un'altra: l'iPad e più in generale tutti i tablet, hanno un ciclo di vita più lungo rispetto agli smartphone. Come abbiamo analizzato alcuni mesi fa, si tende a sostituire il proprio tablet a distanza di più tempo rispetto allo smartphone, questo perché lo si considera più come un vero computer.

Lo studio inoltre ha confrontato il tipo di utilizzo dell'iPad e dell'iPhone notando come le sessioni siano più lunghe sui tablet, infatti in media una sessione su iPhone dura 5,2 minuti, mentre su iPad 6,4. Si è notato come più grande sia lo schermo e più lungo sia il tempo di utilizzo continuato. L'iPhone viene usato più spesso per leggere velocemente una news, mentre l'iPad per attività più lunghe come leggere un libro o guardare un film. Sarà interessante quindi vedere se e come cambieranno questi dati alla luce del lancio di iPhone 6 e 6 Plus, e se quindi, gli schermi più grandi avvicineranno le statistiche e il modo di utilizzare gli iPhone agli iPad.