Procede lo sviluppo di iOS 8.2, il prossimo aggiornamento di rilievo del sistema operativo mobile Apple, arrivando alla sua terza Beta, probabilmente l'ultima per quanto riguarda l'anno corrente. Pur rimanendo una versione essenzialmente votata all'imminente Apple Watch, oggi si vede uno sviluppo più visibile lato utente. L'applicazione Salute è stata infatti sottoposta a migliorie funzionali, come riporta 9to5Mac.

ios82appsalute

Per certi versi, però, più che di un miglioramento parliamo di un ritorno. Alcune settimane fa Apple aveva deciso di rimuovere da Salute le opzioni dedicate alla misurazione del glucosio nel sangue, in quanto erano sorti problemi nella gestione delle due principali unità di misura utilizzate. La conseguenza erano risultati non correttamente memorizzati all'interno dell'app. Si è trattato comunque di una rimozione visiva e non tecnica, dal momento che la funzionalità risiede all'interno del framework HealthKit ed è utilizzabile insieme ai suoi dati da qualsiasi software di terze parti non affetto dagli stessi problemi di quello integrato in iOS. Nella versione 8.2 l'azienda sembra aver corretto i bug, sentendosi sicura nel poter restituire agli utenti quanto nascosto.

Nell'effettivo, però, una novità è stata davvero inserita. Tra i difetti di Salute era stata segnalata la scarsità di spiegazioni riguardo i parametri medici tenuti sotto controllo e i loro valori. Col prossimo aggiornamento arriveranno comode descrizioni rapide che guideranno meglio l'utente all'interno dell'app, permettendo dunque di sfruttarla in modo più efficiente. Altre novità importanti non sono da segnalarsi, al di là dei bugfix e degli interventi pressoché di rito per le prestazioni. La Beta 3 di iOS 8.2 è disponibile come aggiornamento Over-The-Air per tutti coloro che hanno installato la precedente oppure come pacchetto scaricabile dagli sviluppatori paganti iscritti all'apposito Developer Program. Per l'utenza comune l'appuntamento è fissato per il 2015, forse non prima di un rilascio più piccolo, la 8.1.3, apparentemente in fase di testing interno; rimane per ora mistero sui correttivi che andrà ad apportare.