Sono molte le novità che negli ultimi mesi, dopo il passaggio di testimone da Steve Ballmer a Satya Nadella, hanno caratterizzato Microsoft. Nel marzo dello scorso anno l’azienda di Redmond aveva rilasciato Office per iPad, quindi aveva introdotto OneNote su Mac e, non molto tempo dopo, anche Office era approdato su iPhone. Poche settimane fa, poi, anche Outlook è arrivato su iOS, mentre oggi, con grande sorpresa, è stata rilasciata l’anteprima di Office per Mac 2016.

Diverse sono le novità introdotte. Ogni nuova applicazione è stata ottimizzata per i display Retina, offre la modalità a schermo intero e la sincronizzazione tra tutte le piattaforme. Gli utenti, sia da PC o Mac, sia da iPhone o iPad, adesso infatti possono collaborare sullo stesso documento in tempo reale e indipendentemente dalla piattaforma utilizzata, il modo di lavorare rimane lo stesso. Cambia anche il design che si va ad adattare allo stile di OS X Yosemite.

Word

Word oltre ad essere stato ricostruito e ridisegnato offre due nuovi interessanti strumenti per la collaborazione: co-autore e commenti. La funzione Co-autore permette a più persone di creare e modificare uno stesso documento contemporaneamente. È possibile vedere chi sta lavorando insieme a noi e le modifiche che gli altri utenti stanno apportando in quel preciso istante. Sono state aggiunte nuove funzionalità quali, una scheda per la gestione degli stili e dei layout e un pannello per muoversi meglio fra i contenuti.

word

Per gestire la sincronizzazione e le modifiche apportate, Microsoft utilizza una tecnologia chiamata “Cobalt syncing”. Tale funzionalità è in grado di determinare quali sono i cambiamenti eseguiti dagli altri utenti, e nel caso in cui più persone modificano le stesse informazioni nello stesso istante, queste vengono marchiate come errore. Presente, inoltre, una scheda denominata “Progettazione” che consente l’accesso rapido alle varie funzionalità, mentre un nuovo riquadro “Formato oggetto”, offre il controllo completo su immagini, forme ed effetti.

Power Point

In aggiunta alle funzionalità di collaborazione già viste in Word, PowerPoint offre una nuova modalità di presentazione che rende facile trasferire il nostro lavoro da uno schermo all'altro, nonché una finestra personalizzabile in cui è possibile visualizzare le note, la prossima diapositiva e una sequenza delle successive. La nuova versione di PowerPoint per Mac include anche transizioni rinnovate per le diapositive, un riquadro “Animazioni” ottimizzato, commenti a lato delle slide e un nuovo pannello che ci aiuta a vedere, gestire, modificare e aggiornare le animazioni utilizzate in ogni diapositiva.

powerpoint

Excel

Excel acquista diverse nuove funzionalità, ma una in particolare è molto interessante, soprattutto per chi passa da Windows a Mac. Le scorciatoie da tastiera, infatti, rispecchiano ora la versione per Windows. Excel ha inoltre strumenti di analisi più sofisticati, funzioni avanzate di statistica, tabelle pivot e funzionalità di completamento automatico per inserire le funzioni e i dati nelle celle.

excel

Microsoft spiega che è possibile utilizzare le build di anteprima di Office 2016 per Mac insieme alla versione attuale. La preview sarà regolarmente aggiornata e nel frattempo è possibile inviare commenti e segnalare problemi o errori. Gli utenti potranno provare la suite liberamente senza un abbonamento a Office 365, mentre per conoscere i prezzi della versione stand alone si dovrà attendere il lancio. Il download ha un "peso" di oltre 2.5 GB, mentre per l’installazione occorrono circa 6 GB di spazio liberi sul disco.