Apple-Watch

Qualche giorno fa, durante la conference call in cui Apple ha dichiarato i risultati fiscali del Q2 2015, Tim Cook ha speso qualche parola per sottolineare la sostanziale imprecisione delle stime sul costo di produzione dei dispositivi Apple. Per la precisione ha detto che "nessuna di esse si avvicina neanche lontanamente ad essere accurata". Con questa frase in mente, scopriamo che IHS ha appena eseguito lo smontaggio di un Apple Watch Sport 38mm e l'analisi di tutti i componenti, stimandone il costo produttivo in $83.70. Il report, apparso su BusinessWire e ripreso da MacRumors, ipotizza che l'elemento più caro sia il display OLED touchscreen con Force Touch che, compreso di vetro Ion-X, costerebbe $20.50.

ihsapplewatchcosts-800x915

Se queste cifre fossero vere, Apple guadagnerebbe $265.30 per ogni Apple Watch, visto che il prezzo di vendita del modello analizzato è di $349. In altre parole il costo stimato da IHS corrisponde al 24% di quello di listino. Ovviamente bisogna considerare che questo sarebbe solo il costo vivo, mentre prima che un'idea si trasformi in un prodotto finito ci sono molte altre spese. Giusto per citarne alcune ci sono il design, la progettazione hardware, quella software, il collaudo, il marketing, la logistica. Tutte cose che, trattandosi di un categoria di prodotto completamente nuova per Apple, avranno inciso in modo consistente. Già si tratta di un dispositivo elettronico con tecnologie avanzate, in più è stato progettato da zero a differenza di quanto è successo per passare, ad esempio, da iPhone 5s al 6. Per fare un esempio banale, un commentatore sul MacRumors ha scritto qualcosa del tipo: provate ad acquistare una casa completa ed arredata allo stesso prezzo delle materie prime impiegate nella costruzione. Anche chi non è ingegnere o architetto dovrebbe capire bene l'analogia.