A pochi giorni dalla WWDC 2015 sono stati presentati i primi dispositivi con supporto ad HomeKit. Come riportato da MacRumors, le società Lutron, iHome, Elgato, Ecobee e Insteon hanno annunciato i loro primi device compatibili con il sistema di domotica progettato da Apple. Il Caséta Wireless Lighting Starter Kit with Smart Bridge della Lutron è un pack contenente un interruttore da inserire nella presa di corrente di casa a cui collegare una lampada. Nel kit è inoltre presente un hub per poter controllare vari componenti. Grazie al supporto allo standard di Apple è possibile gestire anche tramite Siri l'accensione e lo spegnimento delle lampade, oltre alla regolazione dell'intensità di luce. È disponibile da ieri negli Apple Store a $229.95.

homekit-apple-caseta

L'iHome iSP5 SmartPlug funziona allo stesso modo, ma supporta anche altri dispositivi oltre alle lampade. Necessita che l'interruttore sia collegato alla stessa rete WiFi del device iOS per poter comunicare. La società ha dichiarato che è solo il primo di una lunga serie di prodotti compatibili con HomeKit. Il preordine si potrà fare dal 15 giugno direttamente sul sito della società per $39,99.

eve-sensor-homekit-apple

Molto interessante la linea di sensori Eve prodotta da Elgato. Tra questi: Eve Room che permette di monitorare la qualità dell'aria all'interno della nostra abitazione; Eve Weather per la temperatura e l'umidità esterna; Eve Door & Window in grado rilevare l'apertura di porte e finestre; Eve Energy per controllare il consumo di energia dei dispositivi elettronici. I preordini per questi sensori sono iniziati ieri sul sito ufficiale e hanno un range di prezzo tra i $39.95 e i $79.95. Ecobee ha annunciato un termostato con sensore remoto, disponibile dal 23 giugno a $229.00. Insteon ha invece annunciato un hub per la gestione dei propri prodotti, la cui data di disponibilità non è stata ufficializzata.
Apple dovrebbe offrire nuovi dettagli su HomeKit proprio alla WWDC il prossimo 8 giugno. La casa di Cupertino potrebbe presentare un'app nativa "Home" in grado di centralizzare la gestione dei vari dispositivi compatibili, in modo analogo all'app Salute ed HealthKit. E chissà che non sia possibile controllare il tutto con una futura Apple TV.

[AGGIORNAMENTO] Un nuovo documento di supporto appena pubblicato da Apple (via 9to5mac) conferma che Apple TV sarà utilizzabile come centro di controllo per dispositivi compatibili con HomeKit. Servirà però quella di 3a generazione, aggiornata alla versione 7.0 o successive. Con questa si potranno controllare i device di domotica anche fuori casa, il tutto collegandosi semplicemente con il nostro account sull'Apple TV e utilizzando a distanza iPhone o iPad. È stata inoltre diffusa da Apple una pagina in cui vengono elencati i prodotti che funzionano con HomeKit. Verosimilmente questo elenco sarà aggiornato con il rilascio di nuovi dispositivi.