YouTube Gaming Logo

YouTube da qualche anno è diventato una vera e propria sagra del gameplay. Let's play, live stream, walkthrough, speedrun e vlog dedicati ai videogames, sono ormai all’ordine del giorno e ogni nuova uscita nel panorama videoludico porta con sé un’indescrivibile quantità di video che raggiungono numeri incredibili non solo di visualizzazioni, ma anche di condivisioni e like. Le conferenze dedicate ai videogiochi – l'E3, la Gamescom, la Game Developers Conference (GDC), la Milano Games Week, i Game Awards – hanno fatto del "tubo" il principale mezzo di diffusione di notizie, trailer e primi gameplay; inoltre le principali aziende che producono videogame hanno tutte il loro canale ufficiale YouTube, attraverso cui diffondono anticipazioni, curiosità o fanno vedere il “dietro le quinte” di un titolo. I giocatori aprono spesso degli appositi canali per condividere la loro passione con gli utenti, ma da qualche tempo i video che il player di Google permette di caricare non riescono più a soddisfare le loro esigenze ed è così che molti youtuber hanno aperto un canale su Twitch, il leader globale dello streaming videoludico.

Lo scorso anno proprio Big G, aveva tentato di comprare la piattaforma offrendo un miliardo di dollari, ma qualcosa era andato storto. A un passo dalla stretta di mano finale, infatti, Amazon era riuscita a beffare Google e comprare il portale per lo streaming in diretta dei videogiochi, nonostante la sua offerta fosse minore.

YouTube Gaming 1Oggi senza Twitch in tasca, Google ha deciso di fare tutto in casa e, con un comunicato sul suo blog ufficale, ha annunciato YouTube Gaming, le cui caratteristiche, effettivamente, sono molto interessati. Il servizio non sarà interno a YouTube, ma disporrà di un sito vero e proprio e di un'app dedicata, che consentiranno agli utenti di iscriversi ai canali, ricevere notifiche istantanee sugli streaming in corso o suggerimenti e feedback in base alle proprie preferenze. Inizialmente saranno disponibili video dedicati a oltre 25.000 giochi, i quali saranno divisi per categoria, autore o in base al gioco stesso in modo da velocizzare la ricerca di un videogame o far scoprire titoli poco conosciuti. YouTube Gaming sarà organizzato in pagine e ognuna di esse conterrà diverse soluzioni di intrattenimento: livestream in diretta, semplici video, walkthrough, canali dedicati al mondo videoludico, ma anche news per potersi aggiornare in tempo reale su quanto sta accadendo nell’industria dei videogiochi, scoprire i titoli più recenti o le uscite in arrivo sugli scaffali. Ecco quanto dichiarato da Alan Joycel, product manager del nuovo sevizio:

YouTube Gaming è stato creato per ospitare i vostri giochi e giocatori preferiti, con più video di chiunque altro. Da Asteroids a Zelda, oltre venticinquemila giochi disporranno ognuno della propria pagina, un posto unico per tutti i video e i live stream riguardanti quello specifico prodotto. Troverete anche canali dedicati a una grande varietà di publisher e youtuber. E quando vorrete qualcosa di specifico, potrete effettuare una ricerca con fiducia, sapendo già che scrivere Call vi porterà a Call of Duty e non a Call Me Maybe.

Uno streaming potrà essere avviato in qualsiasi momento e alla sua conclusione potrà essere convertito in un normale video caricato sul proprio canale YouTube, per poter essere rivisto in un secondo momento e permettere a chi ha perso la diretta di recuperarlo, esattamente come ora avviene con Twitch. Google promette, inoltre, l’arrivo di innovative soluzioni per ridurre al minimo il lag e rendere più fluida e piacevole la diretta, nonché la possibilità di caricare video fino a 60fps. Da Mountain View hanno già fatto vedere quella che sarà l’interfaccia del sito e dell’app, ma rimangono ancora dei dubbi su come il servizio verrà inserito all’interno delle console next gen: Twitch, infatti, offre la possibilità di avviare uno streaming direttamente da PS4 e Xbox One senza bisogno di accessori aggiuntivi.

YouTube Gaming 2

L’annuncio di YouTube Gaming, ovviamente, non deve essere certo stato gradito da Twitch che ora deve dividere il campo con Big G. Nonostante abbia le spalle coperte dal gigante dell’e-commerce, il portale per lo streaming non sembra sulla carta destinato a vincere la partita, perché YouTube, secondo me, rappresenta ormai una realtà consolidata e quindi molti videogiocatori potrebbero essere spinti ad abbandonare il loro canale Twitch per fare tutto in casa Google. La storia quindi sembra destinata a ripetersi dal momento che YouTube Gaming potrebbe sostituire Twitch, esattamente come Periscope (di Twitter) ha fatto con Meerkat. Tuttavia la notizia dell’arrivo del "rivale" pare essere stata presa con filosofia e la risposta di Twitch non è tardata ad arrivare. Infatti, poco dopo l’annuncio del nuovo servizio di Mountain View, l’azienda ha dato il “benvenuto” con un ironico tweet:

YouTube Gaming sarà disponibile in estate per USA e UK. Non si sa invece nulla sull’arrivo della piattaforma in Italia, anche se, chi volesse, può richiedere di essere avvisato circa l'arrivo del portale direttamente da qui.