Fujifilm ha introdotto nella X-T10 delle funzioni che hanno reso il nuovo modello superiore alla top di gamma X-T1 (recensione) nella messa a fuoco. Tuttavia la casa giapponese, da sempre attenta alla longevità dei suoi corpi macchina, ha dichiarato immediatamente l'intenzione di pubblicare un aggiornamento firmware per la X-T1 che la rimettesse in pari. Questo update è arrivato ieri sera e contiene novità così importanti che si è passati dall'attuale versione 3.1 alla 4.0. Il firmware si scarica da questa pagina, va copiato nella SD della macchina e poi bisogna accenderla tenendo premuto il pulsante DISP/BACK per installarlo (è richiesta la batteria carica).

xt1-firmware-4

La novità più evidente è che il tasto in alto del pad direzionale non attiva più la modalità Macro, che ora viene gestita in modo del tutto automatico dalla fotocamera. Cliccando la freccia su si avrà accesso ad un nuovo menu per la scelta dell'area AF, che può essere a punto singolo (che era quello già esistente), a zona o a tracciatura. L'AF zona può essere impostato su un'area 5x3, 3x3 o 5x5, tenendo in considerazione che i punti a rilevamento di fase (più veloci) sono quelli dell'area 5x3. La modalità tracciatura, invece, utilizza tutto il fotogramma e, come quella a zona, può essere usata anche nel modo continuo per ottenere il tracking dei soggetti. Le prestazioni dell'AF sono notevolmente aumentate in termini di velocità ed anche per l'efficienza con poca luce, avendo guadagnato 2EV. Altra novità è che nel menu principale, alla voce relativa alla messa a fuoco, si può ora impostare oltre al rilevamento dei volti anche la messa a fuoco sull'occhio del soggetto, in modo automatico oppure scegliendo se si preferisce il sinistro o il destro.

xt1-af

Le migliorie nel comparto AF si concludono con un netto miglioramento delle prestazioni della messa a fuoco continua nel video, che ora appare precisa, con passaggi morbidi e poche ricerche di fuoco dallo sfondo al primo piano. Dal punto di vista del controllo ci sono due novità: la prima è che nel modo T la ghiera dei parametri permette di selezionare tutti i tempi a disposizione, funzionando di fatto come una reflex tradizionale; la seconda è che lavorando con apertura e tempo in manuale la compensazione d'esposizione ora agisce sull'auto ISO (cosa davvero molto comoda). Infine c'è anche un piccolo cambiamento nella modalità di visualizzazione, che ora prevede le righe della griglia dei terzi molto più sottili, così da risultare meno coprenti sull'inquadratura. Un plauso è dovuto a Fujifilm per l'attenzione alle sue fotocamere, perché mentre altri brand puntano a vendere l'ultimo modello con qualche funzione aggiuntiva, lei preferisce continuare a migliorare i corpi in commercio per soddisfare e fidelizzare la propria clientela. Da possessore di X-T1 sono davvero contento del supporto di Fuijfilm, che dal firmware 1.0 l'ha migliorata tantissimo mantenendola sempre attuale ed aggiornata.

xt1-firmware-4