wwdc2015

La WWDC nasce come evento dedicato agli sviluppatori e al software, tuttavia è stata molto spesso teatro di altri annunci da parte di Apple, anche riguardanti l'hardware. È ormai certo che nel keynote di apertura dell'8 giugno, che seguiremo con la canonica diretta #SaggioMela, avremo una anteprima di iOS 9 e OS X 10.11, ma il titolo dell'evento "The Epicenter of Change" e la grafica dell'invito, sembravano un evidente richiamo alla Apple TV. Ormai è da lungo tempo che si susseguono indiscrezioni su un rinnovo di questo player multimediale e l'imminente arrivo di HomeKit sembrava il momento giusto, anche perché Apple ha dichiarato che la Apple TV fungerà da centro di controllo per la casa. Tuttavia 9to5mac ha evidenziato che in queste ore il New York Times, BuzzFeed e Re/code, sostengono che Apple abbia deciso di posticipare l'annuncio del nuovo modello fino all'autunno. Il motivo potrebbe non essere legato ad HomeKit, perché questo funzionerà anche con la Apple TV di 3a generazione già in commercio, ma piuttosto al servizio di streaming video, che a quanto pare non è ancora pronto. A Cupertino avrebbero dunque deciso di attendere di avere tutto il pacchetto completo prima di presentarlo. Di certo non possiamo biasimarli, ma sembra che alla WWDC di quest'anno ci saranno ben poche sorprese.