Secondo un quanto riportato da DigiTimes, Samsung e TSMC avrebbero iniziato la produzione dei chip A9 per i prossimi iPhone 6s e 6s Plus. Il report aggiunge che Apple ha richiesto all'ultimo momento modifiche al layout del circuito, ma questo non dovrebbe inficiare le tempistiche di rilascio dei dispositivi. Le indiscrezioni dei mesi passati erano state contraddittorie nell'indicare quale tra i due costruttori sarebbe stato il responsabile principale della fornitura del chip. I report più accreditati avevano rivelato che Samsung sarebbe stato il produttore primario, mentre TSMC si sarebbe occupata solo della fornitura supplementare.

iphone6s-a9-tsmc-samsung

La casa di Taiwan si sarebbe comunque assicurata, oltre alla fornitura del chip A9, quella dei sensori di impronte digitali e dei chip audio dei prossimi iPhone. MacRumors fa notare che DigiTimes ha un andamento altalenante nel centrare i piani di Apple. In questo caso, però, dovrebbero mancare più o meno due mesi al lancio di iPhone 6s e 6s Plus, quindi è verosimile che sia iniziata la produzione di massa della componentistica interna. La fornitura richiesta da Apple dovrebbe aggirarsi tra gli 85-90 milioni di dispositivi entro la fine dell'anno, così da assicurare scorte sufficienti al lancio e permettere, in caso di successo, di battere nuovamente i record di vendite.