La connettività è ormai un requisito fondamentale di smartphone e tablet, che senza offrono un livello di intrattenimento decisamente ridotto. Sui dispositivi mobili usiamo prevalentemente le app, ma nella maggior parte dei casi queste richiedono la connessione internet. Gli operatori offrono pacchetti di dati nell'ordine di 1, 2, 3 o 5GB, ma questi valgono solo all'interno del territorio nazionale. Uscendo fuori Italia si deve sottoscrivere qualche offerta specifica per poter usufruire del roaming e non sempre le informazioni risultano chiare e la spesa sotto controllo. Vista l'importanza della connettività, a Cupertino hanno ideato la Apple SIM, che consente di scegliere un piano dati al momento della necessità direttamente dall'iPad. Tuttavia Apple non è diventata un operatore telefonico, ma si è affidata a GigSky per la gestione del traffico e delle tariffe. Da pochi giorni la Apple SIM è arrivata anche in Italia ed è acquistabile negli Apple Store fisici insieme ad un iPad Cellular (per ora non è presente nello Store Online).

Apple-Sim

L'idea che gli operatori diventino completamente virtuali e che a noi rimanga la proprietà della SIM è molto valida ed è probabilmente un traguardo cui auspicare. Non solo per la connettività dati, ma anche per la linea telefonica. Ormai è facile che si passi da un'operatore all'altro per sfruttare le offerte del momento e poter effettuare la portabilità dal dispositivo in modo autonomo renderebbe il tutto molto più semplice. GigSky, invece, non passa da un'operatore all'altro ma ci consente di acquistare pacchetti di dati nella nazione in cui ci vogliamo recare. L'idea è potenzialmente ancora più interessante, se non fosse che i costi risultano essere molto elevati. Ad esempio tra qualche giorno dovrò andare in Spagna per un servizio fotografico e se avessi la Apple SIM con 10€ avrei solo 75MB a disposizione e per 3GB dovrei spendere ben 50€.

apple-sim-spagna

Con alcuni operatori che hanno reti anche al di fuori dell'Italia, come H3G o Vodafone, si riescono ad ottenere piani internazionali più convenienti e con TIM si possono avere 250 minuti in entrata, 250 minuti in uscita, 300 messaggi e 500MB per 20€. Insomma, c'è sicuramente del margine di miglioramento riguardo le tariffe, ma l'idea alla base della Apple SIM sembra molto valida per chi viaggia spesso.