L'ultimo aggiornamento della ricerca di mercato svolta da Slice Intelligence stima le vendite di Apple Watch negli USA ad oltre 3 milioni. Lo Sport sarebbe il modello più venduto con 1.950.909 unità al 10 luglio ed un prezzo medio di acquisto di $381. Segue la serie in acciaio inossidabile con 1.086.569 pezzi venduti in media a $695. Le vendite di Apple Watch Edition sono stimate in 1.875 unità a $13.700 di media. La ricerca copre quindi esattamente tre mesi di ordini online (sono escluse le prenotazioni e acquisti negli store fisici) e tiene conto solo del mercato statunitense. I report precedenti avevano stimato le vendite dello smartwatch intorno alle 30.000 unità giornaliere. La scorsa settimana la stessa Slice Intelligence aveva indicato un crollo vertiginoso a giugno degli acquisti online, anche se nell'analizzare tali numeri bisogna considerare che proprio nel mese scorso è stata introdotta la possibilità dell'acquisto negli store fisici.

Apple-Watch-vendite-3-Mesi-Slice

Per estrapolare tali numeri, Slice Intelligence monitora le caselle di posta di 2,5 milioni di acquirenti online degli Stati Uniti. Con un campione che, l'amministratore delegato Kanishka Agarwal, intervistato da MacRumors, definisce come perfettamente rappresentativo del mercato USA. I risultati registrati dalla società sono confrontati con quelli di enti terzi come il Dipartimento del Commercio con un accuratezza che varia tra il 97% e il 99%.

Nonostante la precisione che può avere Slice Intelligence, si tratta pur sempre di stime e non di dati reali. Inoltre fino ad oggi non abbiamo avuto nessun dato sugli acquisti al di fuori del mercato statunitense. Potremo avere maggiori informazioni sulle vendite di Apple Watch durante la prossima conference call di Apple con i risultati fiscali del Q3 2015 fissata per il 21 luglio. Tuttavia la casa di Cupertino nello scorso trimestre ha inserito lo smartwatch nella voce "Other Devices" insieme ad Apple TV, iPod, prodotti Beats e accessori, evitando così di pubblicare i dati specifici.