Due delle novità focali della nuova Apple TV sono il supporto per le app di terze parti e la sua nuova vocazione videoludica. App e giochi, ovviamente, possono essere distribuiti solo tramite App Store, le cui regole sono abbastanza ferree: ad esempio, è vietata la pubblicazione di software in grado di eseguire codice non verificato dal team di controllo di Apple e fra questi vi rientrano anche gli emulatori delle console del passato, come il NES, il SuperNES, il Sega Master System e tante altre.

provenance

Gli amanti del retrogaming possono però iniziare a gioire: James Addyman ha effettuato in sole tre ore il porting di Provenance, il suo emulatore per iOS, sul nuovo tvOS. Per chi non lo sapesse, Xcode 7 permette agli utenti di installare sul proprio dispositivo app non ottenute da App Store, ovviamente a proprio rischio e pericolo. Non è ancora chiaro se questa funzione sarà supportata anche da tvOS, ma, qualora lo fosse, basterà scaricare Provenance da GitHub ed installarlo su Apple TV per poter giocare con tutti i classici titoli del passato per Sega Genesis, Sega Game Gear, Sega Master System, Sega CD, Super Nintendo, NES, GameBoy, GameBoy Color e GameBoy Advance. È inutile specificare che, per usare le ROM, bisogna possedere i giochi originali ed effettuarne il dump: scaricarle da internet è, infatti, illegale. Il design e la struttura del nuovo Apple TV Remote (o Siri Remote), nonché il numero di tasti presenti su di esso, sono più che sufficienti per replicare le funzioni dei controller dei grandi classici del passato e godersi appieno le esperienze di gioco di titoli come Golden Axe, Sonic, Super Mario Bros., Ninja Gaiden e tanti altri.