Raspberry è una storica società impegnata nella produzione di microcomputer completamente programmabili dall'utente, per lo più utilizzati come mediaserver o per la creazione di NAS casalinghi. Gli utenti più smaliziati, invece, hanno creato delle vere e proprie postazioni di lavoro e, qualcuno, si è anche avventurato nell'installazione di Windows 10 che, a quanto pare, gira in maniera abbastanza fluida. Il costo dei vari modelli di Raspberry si è sempre attestato in un range compreso fra i $20,00 e i $35,00 (ai quali poi vanno aggiunti i costi per un case, un alimentatore e qualche altro accessorio, ma difficilmente si superano i $50,00 - $60,00 di spesa totale), ma il nuovo modello Zero segna un nuovo traguardo, essendo venduto al modico prezzo di $5,00.

rsz_img_4054

Il design tecnico del piccolo computer ricorda molto quello della scheda madre del MacBook 12" di Apple, in cui tutti i componenti sono saldati assieme in uno spazio molto piccolo. Per essere un vero e proprio computer racchiuso in qualche millimetro (le dimensioni sono pari a 65 mm x 30 mm x 5 mm), le caratteristiche hardware sono di tutto rispetto:

  • Chip Broadcom BCM2835 application processor;
  • Processore ARM11 da 1GHz (40% più veloce rispetto al Raspberry Pi 1);
  • 512MB di SDRAM LPDDR2;
  • Uno slot micro-SD card;
  • Un socket mini-HDMI per l'output a risoluzione 1080p con 60Hz di frequenza di aggiornamento;
  • Due porte Micro-USB per l'alimentazione e il passaggio dei dati;
  • Un header GPIO a 40 pin;
  • Un header per lo standard video composito.

Raspberry Pi Zero è in grado di eseguire tutte le applicazioni già progettate per i suoi fratelli maggiori, fra le quali il sistema operativo Raspbian, Sonic Pi, Scratch e Minecraft. Chi di voi ci legge dall'Inghilterra, troverà il Raspberry Pi Zero in allegato alla rivista TheMag Pi di dicembre, senza alcun sovrapprezzo. Chi invece vorrà farselo recapitare in Italia, potrà acquistarlo sul negozio di element14, che offre un interessante bundle con adattatore miniHDMI - HDMI, uno microUSB a USB e una microSD da 8 GB con l'OS NOOB precariato a poco più di € 17,00, ma solo per clienti business. L'utenza privata italiana, invece, si dovrà attendere la disponibilità di Raspberry Pi Zero presso il locale negozio online convenzionato con element14.