move-to-ios-screenshots

Lo scorso mese di settembre Apple ha rilasciato sul Play Store di Google l'app "Move to iOS" che permette di migrare con facilità i dati da uno smartphone Android ad iPhone. L'app, però, non solo ha attirato le antipatie dei sostenitori della piattaforma di Google (che hanno lasciato spesso simpatiche recensioni negative), ma, secondo quanto riporta il Telegraph, anche quelle degli operatori telefonici europei. Infatti, sembra che questi ultimi abbiamo richiesto ad Apple di sviluppare anche un'app per la migrazione dei dati da iOS ad Android, visto che l'operazione non è semplice per chi è a digiuno di tecnologia o, per lo meno, non lo è come usare un'app. Peraltro, gli operatori temono che la difficoltà di migrazione dei dati possa contribuire a rafforzare la posizione contrattuale di Apple e che, conseguentemente, la società possa approfittarne per ottenere condizioni più vantaggiose durante la fase di contrattazione delle partnership. La paventata minaccia di un ricorso alla Commissione Europea per chiedere l'avvio di una (ennesima) indagine per abuso di posizione dominante avrebbe convinto la dirigenza di Apple a sviluppare l'app per la migrazione dei dati ad Android, di cui, però, non si conosce ancora una data di rilascio.