A parte le novità software e i cinturini aggiuntivi, nelle scorse settimane il fronte Apple Watch è rimasto tranquillo come previsto. La seconda generazione ormai difficilmente arriverà prima di settembre, nonostante siamo emersi alcuni rumor dubbi inerenti un debutto a giugno, nell'ambito della WWDC 2016. Ancora molto tempo da attendere, con l'interesse che inizia a crescere in modo sensibile.

apple-watch-watchos-2-2-maps

Secondo sondaggi realizzati dalla società specializzata Fluent, gli utenti che più si starebbero preparando ad acquistare la seconda generazione dell'orologio sarebbero proprio i possessori dell'attuale. Si parla peraltro di proporzioni piuttosto consistenti, dato che l'upgrade viene considerato sicuro da circa 3 utenti su 5. Al di là delle versioni, il 47% intende certamente acquistare un'altra unità del dispositivo nel corso del prossimo anno, con un altro 23% incline a farlo ma non ancora completamente convinto. Buoni risultati, per un prodotto che continua a dividere tra chi lo ritiene un successo e chi invece un flop se paragonato a quanto Apple ha raccolto in altri settori sin dal lancio.

Dagli altri dati, emerge poi come l'intento dell'azienda di posizionarlo come prodotto ideale per il fitness abbia dato i suoi frutti, dato che rappresenta l'uso principale del 56% dei possessori di Watch intervistati. Non mancano anche coloro che lo considerano un prezioso alleato prevalentemente per lo shopping tramite Apple Pay o per la messaggistica. Comodità e funzioni risultano i fattori chiave che hanno portato all'acquisto, lasciando la moda ben più in disparte di quanto s'immaginasse. Detto ciò, i prezzi rimangono parte negativa nonostante i recenti ribassi, scoraggiando quelli che non hanno sinora comprato l'Apple Watch. La categoria che in autunno Apple dovrà convincere bene, al fine di aumentare sensibilmente le vendite. In primis tra gli utenti di altri prodotti da Cupertino, dato che ad oggi appena quasi 3 su 10 mostrano intenzione di aggiungere anche l'indossabile alla lista. Vedremo in che modo verranno colte da Cook e soci queste opportunità di crescita.